Aiguille Argentière Vetta 140813115345
DRAMMA 13 Agosto Ago 2014 1153 13 agosto 2014

Monte Bianco, sei alpinisti trovati morti

Ritrovati sei corpi di alpinisti.

  • ...

L'Aiguille d'Argentière, vetta del Monte Bianco.

Il 13 agosto il Monte Bianco ha restituito i corpi di sei alpinisti francesi, tra cui una donna, dispersi da un giorno.
Gli scalatori facevano parte di una cordata, tra cui una guida inizialmente data per dispersa, partita per un'ascensione all'Aiguille d'Argentière, nel versante francese massiccio del Bianco, su cui il 12 agosto c'era cattivo tempo.
2 MILA METRI DI SALITA. Il gruppo era composto da una guida esperta di 42 anni e da cinque persone tra i 27 e i 45 anni, che stavano seguendo uno stage di perfezionamento di due settimane organizzato dall'Ucpa, l'Unione nazionale dei centri sportivi all'aria aperta.Secondo il gestore del rifugio d’Arentiere (posto a 2771 metri) il gruppo era partito la mattina del 12 agosto verso le 4, per cercare di raggiungere la vetta dell'Aiguille d'Argentiere (3.901 metri). In quel momento le condizioni meteo erano «buone» e la visibilità «ottima», ha riferito il presidente delle guide di Chamonix, David Ravanel.
METEO TROPPO CATTIVO PER L'ASCESA. La guida che accompagnava il gruppo era «molto esperta, ma poi c’è stata una forte nevicata che potrebbe aver provocato un incidente. Se tutto fosse andato bene, sarebbero dovuti rientrare tra le 14 e le 16. Ma intorno alle 17, non vedendoli arrivare, il gestore del rifugio ha contattato il Soccorso alpino di Chamonix lanciando l'allarme.Purtroppo non tutta la zona è coperta dalla rete cellulare e quindi non siamo riusciti a stare in contatto con loro». Inutile è stato quindi dare l'allarme ai soccorritori.
UNA DELLE PEGGIORI TRAGEDIE DI SEMPRE. Il sesto componente del gruppo è stato ritrovato nel pomeriggio del 13 agosto in fondo a un crepaccio. Stando ai primi elementi, l'incidente potrebbe essere accaduto mentre i sei alpinisti erano «sulla via del ritorno», al livello del Glacier du Milieu. «Siamo sicuri che sono morti sul colpo dopo essere precipitati per 250 metri», ha affermato il comandante della gendarmeria Jean-Baptiste Estachy, precisando che erano tutti esperti. Un'inchiesta è stata aperta per determinare le circostanze esatte della tragedia. Il gruppo del Monte Bianco ha un lunga serie nera di tragedie di questo tipo. La più grave degli ultimi anni risale al luglio del 2012, quando nove alpinisti di diverse nazionalità furono travolti da una valanga mentre scalavano il Mont Maudit.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso