Alcol Etichetta Abuso 140814120841
PROPOSTA 14 Agosto Ago 2014 1230 14 agosto 2014

Alcol, etichette anti-abusi sulle bottiglie del Regno Unito

Messaggi su vino e birra per spiegare i rischi per la salute.

  • ...

da Londra

L'All-Party on alcohol misuse ha chiesto a Cameron provvedimenti per contrastare l'abuso di alcol.

In Inghilterra si bevono troppi alcolici. Tanto che i parlamentari britannici stanno per attuare un progetto di cui si parla da qualche anno, ma fino a ora rimasto senza conseguenze: applicare sulle bottiglie delle etichette informative dei rischi che comporta l'abuso di alcol, come succede già sui pacchetti di sigarette.
Il gruppo parlamentare All-Party on alcohol misuse sta facendo pressioni sul governo di David Cameron perché prenda provvedimenti per contrastare l'insana abitudine degli inglesi.
COSTI PER LA COMUNITÀ. «I dati relativi a tutto il Regno Unito parlano da soli», hanno comunicato dal gruppo parlamentare. «1,2 milioni di persone all’anno finiscono all’ospedale per cause legate a uso e abuso di alcol; le malattie al fegato per gli Under 30 sono più che duplicate negli ultimi 20 anni; per non parlare dell'impatto sull'economia nazionale: un totale di 21 miliardi di sterline», hanno proseguito allarmati.
ETICHETTE SULLE BOTTIGLIE. Da qui l’esigenza, secondo la presidente del gruppo, la conservatrice Tracey Crouch, di riportare apporto nutrizionale, valori calorici e il numero di unità alcoliche contenute in ogni bottiglia.
Il provvedimento, secondo All-Party on alcohol misuse, aiuterebbe un po’ tutti a raggiungere un altro livello di consapevolezza quando bevono.
AUMENTARE I PREZZI. Le risoluzioni domandate dal gruppo parlamentare non si fermano, però, qui.
Crouch ne ha elencate infatti 10 con lo scopo fondamentale di minimizzare i problemi legati all’alcol in tutto il Regno Unito. Tra queste, il gruppo ha chiesto al primo ministro un prezzo minimo per unità alcolica, l’abbassamento della soglia di guida in stato d’ebbrezza e la nomina di un ministro ad hoc che gestisca ‘i danni alcolici’ e le leggi in materia.
SENSIBILIZZARE LA GENTE. La conservatrice e i suoi, tuttavia, sanno che la riduzione di comportamenti violenti, criminalità, malattie e in generale un approccio all’alcol poco sano da parte degli inglesi possono essere sconfitti soltanto accurate campagne pubbliche di sensibilizzazione, senza contare le restrizioni sulle pubblicità rivolte ai minori.
«Le informazioni sui danni procurati dall’uso di determinati prodotti, come le sigarette, sono familiari alla popolazione», ha spiegato Crouch. «Per questo etichettare anche le bottiglie di alcolici sarebbe fondamentale».
NIET DEL PORTMAN GROUP. Non si sono detti, però, tutti d’accordo. Per esempio Sarah Hanratty del Portman Group, l'ente britannico formato dai maggiori produttori di alcolici che promuove l’uso responsabile di alcol: «L’80% della popolazione beve bene, seguendo le guide già stilate dal governo in materia. Gli avvertimenti sulle bottiglie non sono necessari, anche perché le etichette spesso riportano già tutte le informazioni necessarie come il numero di unità alcoliche contenute nella bottiglia».

Correlati

Potresti esserti perso