Papa Francesco 140814122418
MINORANZE OPPRESSE 15 Agosto Ago 2014 1300 15 agosto 2014

Il papa ricorda i cristiani perseguitati in Iraq

«La Madonna li protegga». Il suo inviato Filoni celebra messa in Iraq.

  • ...

Papa Francesco durante il volo Roma-Seul (14 agosto 2014).

Mentre è in visita in Corea, papa Francesco ha dedicato un pensiero anche alla tragica situazione in cui versa l'Iraq e in particolare le comunità cristiane.
Su Twitter, il pontefice ha scritto: «Il mio cuore sanguina quando penso ai bambini in Iraq. La Madonna, nostra Madre, li protegga». Il 15 agosto, inoltre, è la festa dell'Assunzione di Maria, e in Italia si prega in tutte le chiese per i cristiani perseguitati.

MESSA IN IRAQ DELL'INVIATO PAPALE. Intanto, il cardinale Fernando Filoni, inviato personale di papa Francesco in Iraq, ha celebrato a Ferragosto la messa nella Solennità dell'Assunzione tra i cristiani sfollati nel campo profughi di Duhok, a Nord della piana di Ninive.
Nell'area sono presenti circa 60 mila rifugiati. Filoni ha in programma anche una visita a Lalish, dove è stato distrutto dai jihadisti il principale tempio degli yazidi, l'altra minoranza religiosa perseguitata in Iraq, e a cui consegnèrà una somma di denaro a nome del Papa. Lo riferisce Radio Vaticana.
INCONTRO CON BARZANI. Il 14 agosto, Filoni ha incontrato a Erbil il presidente della Regione curda Masoud Barzani, consegnandogli la lettera che il papa gli ha indirizzato per informarlo della presenza del suo inviato al fine di manifestare apprezzamento per l'accoglienza dei profughi nella regione curda e per ringraziarne il governo per l'assistenza in favore dei profughi.
Il presidente Barzani ha ricordato con piacere l'incontro avuto in Vaticano circa due mesi fa con il papa.
I CRISTIANI SFOLLATI SONO 100 MILA. Barzani ha auspicato che i cristiani rimangano in questo Paese poiché essi sono parte della cultura e della tradizione più antica di esso. Secondo stime, i cristiani rifugiati in varie parti del Paese, sono oltre 100 mila, su circa un milione di sfollati. Attualmente in Ankawa, quartiere cristiano di Erbil, ci sono 23 campi di rifugiati dove sono accolte non meno di 20 mila persone, mentre altre famiglie si trovano ospitate in case private o in altri alloggi di fortuna.

Correlati

Potresti esserti perso