Canal Grande 140818143811
ECCESSI 18 Agosto Ago 2014 1430 18 agosto 2014

Venezia, turista fa pipì in un cestino

Docce nel Canal Grande e tuffi sotto i ponti.

  • ...

Un uomo si lava nel Canal Grande.

Un'estate veneziana all'insegna del degrado.
Le ultime settimane hanno visto una delle città più belle al mondo essere calpestata e maltrattata da turisti e non solo.
Dalle docce nudi dietro ai camper a due passi da piazza San Marco, ai tuffi sotto il ponte di Calatrava.
Ma c'è anche di peggio: turisti che si lavano nel Canal Grande, e ragazzi che decidono di fare pipì in un cestino nel centro della città.
TUTELA DELLA CITTÀ. Vista la situazione in laguna, come scrive Il Corriere della Sera, il sottosegretario ai Beni Culturali e al Turismo Ilaria Borletti Buitoni ha invitato ad aprire «un confronto senza scontri, per la tutela della città» sulla regolamentazione dei flussi turistici. Proprio il sottosegretario una settimana fa aveva avanzato una proposta per far fronte alla situazione che sta via via peggiorando.
«Liquidare proposte per la gestione dei flussi turistici a Venezia come colpi di calura non serve né a Venezia né ai veneziani, né all’immagine del nostro Paese» prosegue Borletti.
CONFRONTO IN VISTA DELL'EXPO. «Da un’analisi dei dati reali», ha aggiunto il sottosegretario, «si deve partire per un serio e costruttivo confronto che dia a Venezia, in occasione di Expo e per i prossimi anni, gli strumenti per gestire quello che certamente è fonte di sviluppo economico, ma che non deve andare a detrimento del patrimonio identitario e culturale della città».

Correlati

Potresti esserti perso