Polizia Ferguson 140819120721
PROTESTE 19 Agosto Ago 2014 1408 19 agosto 2014

Ferguson, nuovi scontri: pietre contro la polizia

Blindati tra la folla. In piazza anche la Guardia nazionale.

  • ...

Poliziotti di Ferguson schierati contro le proteste.

Ancora una notte di tensione a Ferguson, in Missouri, dove la folla si è riunita ancora una volta per protestare per l'uccisione il 9 agosto di un ragazzo di colore disarmato, Michael Brown, da parte di un agente della polizia locale.
Le forze dell'ordine hanno dato l'ordine alla folla di disperdersi, mentre diverse persone hanno lanciato pietre e bottiglie contro gli agenti in tenuta antisommossa.
INVIATA LA GUARDIA NAZIONALE. Dopo nove giorni di disordini e numerosi appelli alla calma, anche da parte del presidente Barack Obama, la sera del 18 agosto la manifestazione era iniziata in un'atmosfera diversa, in maniera pacifica. Nel tardo pomeriggio la polizia ha compiuto alcuni arresti, tra cui quello di un fotografo di Getty Images, Scott Olson, poi rilasciato alcune ore dopo.
Nelle strade è stata dispiegata anche la Guardia nazionale, chiamata dal governatore del Missouri, che però allo stesso tempo aveva revocato il coprifuoco imposto per due notti consecutive, ampiamente volato dai manifestanti.
BLINDATI TRA LA FOLLA. Poi le cose sono degenerate quando, secondo quanto riferiscono fonti di stampa sul posto, alcuni manifestanti hanno iniziato a lanciare pietre contro la polizia, che ha reagito inviando i blindati tra la folla e in molti sono scappati correndo. Molti altri dimostranti hanno cercato di isolare i più violenti e di continuare la protesta pacificamente.
Del resto, il capo della polizia stradale del Missouri, Ron Johnson, che ha la responsabilità dell'ordine pubblico, aveva nel pomeriggio stabilito nuove restrizioni ammonito che non sarebbero stato consentito ai manifestanti di creare nuovi tafferugli e disordini.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso