Hedy Epstein 140820091539
STORIE 20 Agosto Ago 2014 0918 20 agosto 2014

Rivolte a Ferguson, arrestata attivista 90enne

Scampata alla Shoah, una vita in piazza.

  • ...

Hedy Epstein, attivista di origine ebraica.

Novanta anni. Sopravvissuta alla Shoah. Quella di Hedy Epstein è una storia incredibile, da film. Una vita passata a manifestare per i diritti umani, culminata con l'arresto, il 19 agosto, a St. Louis, durante le proteste di piazza per l'uccisione di Michael Brown.
«Scendo in piazza da quando ero ragazza e non credevo che avrei dovuto farlo anche a 90 anni», ha spiegato la donna secondo quanto riportato da La Repubblica, «ma continuo perché voglio che i giovani in piazza oggi non debbano protestare anche da vecchi come me».
NATA IN GERMANIA. Nata in Germania nel 1924, da piccola riuscì a sfuggire ai campi di concentramento grazie al Kindertransport, il treno che portò 10 mila bambini ebrei in Inghilterra. A 16 anni entrò nella resistenza francese, poi, nel 1948, si trasferì negli Stati Uniti per iniziare la sua vita da attivista.
Ha manifestato per il diritto alla casa, all'aborto, contro la guerra in Vietnam e contro tanti altri conflitti sparsi per il mondo. Ha viaggiato in Nicaragua, Guatemala, Cambogia, e si è battuta a favore della causa palestinese, esprimendosi con parole molto dure nei confronti di Israele quando ha affiancato la situazione a Gaza all'esperienza vissuta dagli ebrei durante il nazismo.
TORNAVA DA UNA MANIFESTAZIONE PRO-GAZA AL CAIRO. Qualche giorno prima di essere arrestata a St. Louis era al Cairo per chiedere lo stop ai bombardamenti sulla Striscia. Tornata negli Usa ha subito trovato una nuova causa per cui 'combattere'. Senza armi, però, solo con la forza delle parole, gridando anche lei lo slogan «Mani in alto, non sparate». Disposta a passare una notte in cella, a 90 anni, per i diritti dei più deboli.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso