Italiani Rapiti Greta 140820113924
PREOCCUPAZIONE 21 Agosto Ago 2014 0619 21 agosto 2014

Isis, Guardian: «Due italiane tra gli ostaggi»

Greta e Vanessa forse nelle mani dei jihadisti.

  • ...

Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, scomparse da agosto 2014.

La testa di James Foley staccata dal suo collo e poggiata sul petto. Quell'immagine che ha scioccato il mondo, e che ha portato il presidente americano Barack Obama a esprimersi duramente contro l'Isis, può diventare l'incubo anche dell'Italia.
Non solo perché il ministro degli Esteri Federica Mogherini ha ricordato come lo Stato islamico sia una minaccia anche per il nostro Paese, ma anche perché ci sono sei italiani attualmente nelle mani di sequestratori nel mondo.
20 STRANIERI IN OSTAGGIO. E secondo il Guardian, due di loro, sarebbero proprio prigioniere dell'Isis. Nella sua edizione americana online, il quotidiano ha parlato di due donne italiane tra gli oltre 20 stranieri ostaggio dei militanti islamici. Sarebbero sparite recentemente, con un danese e un giapponese, tra Aleppo e Idlib. Dopo il sequestro sono stati trasferiti a Raqqa, la roccaforte Isis nel Nord della Siria.
Non ci sono nomi né fonti citate, sul Guardian, ma l'identikit sembra essere quello di Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le cooperanti di 21 e 20 anni rapite proprio nella zona di Aleppo a fine luglio.
UN BUON BUSINESS PER I JIHADISTI. Il quotidiano britannico ha osservato che i rapimenti si sono dimostrati un buon business per i militanti islamici dal momento che negli ultimi sei mesi almeno 10 ostaggi tra cui un danese, tre francesi e due spagnoli sono stati liberati dopo lunghi negoziati con i rapitori che avevano chiesto in cambio un riscatto.
Esattamente la richiesta che finora manca per Vanessa e Greta. L'ipotesi che siano nelle mani dell'Isis è tutta da verificare, e fa paura.

Correlati

Potresti esserti perso