Italiani Rapiti Greta 140820113924
SPERANZA 21 Agosto Ago 2014 1618 21 agosto 2014

Italiane rapite in Siria, stampa: «Stanno bene»

Un giornale arabo: «Non le ha l'Isis».

  • ...

Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, scomparse da agosto 2014.

Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le due italiane rapite in Siria, «sono in buona salute». È quanto scritto dal quotidiano panarabo al Quds al Arabi, pubblicato a Londra, citando una fonte del gruppo di ribelli islamici Ahrar ash Sham, che ha annunciato la cattura di uno dei loro rapitori.
TRATTATIVE PER IL RISCATTO. Secondo la fonte, le due volontarie «forse potrebbero essere rilasciate nelle prossime ore». Nell'edizione cartacea del giornale del 20 agosto la fonte sosteneva che il gruppo di ribelli islamici ha catturato uno dei rapitori di Vanessa e Greta, che avrebbe confessato che «stava trattando con le autorità italiane per raggiungere un accordo su un riscatto».
NON SAREBBERO NELLE MANI DELL'ISIS. La fonte precisa che uno dei rapitori, «membro di una brigata dell'opposizione siriana» e dunque non dello Stato islamico (Isis), è stato catturato nei pressi di Sarmada, località a ridosso del confine con la Turchia nella regione di Idlib.
La fonte è identificata come «un membro della sicurezza di Ahrar ash Sham», operativa anche nella regione nordoccidentale di Idlib. Le due italiane sono scomparse all'inizio di agosto e l'ultima volta sono state avvistate ad al Abizmo, località 15 chilometri a Est di Sarmada e 40 chilometri a Ovest di Aleppo.
Il 20 agosto la versione americana del Guardian aveva parlato di due italiane sequestrate dall'Isis, con ogni probabilità proprio Greta Ramelli e Vanessa Marzullo.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso