Ascoli Piceno Aerei 140819174931
INDAGINI 21 Agosto Ago 2014 1001 21 agosto 2014

Tornado, trovata una delle scatole nere

Ricerche dei corpi: avanti a oltranza nella zona dello schianto.

  • ...

Ascoli Piceno: i due tornado dell'Aeronautica sono precipitati sui monti della Laga.

Una delle scatole nere dei due Tornado precipitati sulle colline di Ascoli Piceno dopo essersi scontrati in volo è stata ritrovata da una delle squadre miste che stanno battendo la zona.
La scatola nera, che in realtà è di colore arancione, è stata avvistata dall'alto e successivamente recuperata da un mezzo aereo con un verricello.
CONSEGNATA ALL'AERONAUTICA. La strumentazione che ha registrato l'attività di volo dei due caccia, risultata non integra, verrà poi presa in consegna dall'Aeronautica. È stata ritrovata tra le località di Tronzano e Casamurana, nella stessa zona dove era stato recuperato un battellino che a prima vista era sembrato un paracadute.
RICERCA DEI CORPI. La priorità resta la ricerca dei due piloti che ancora mancano all'appello o di quello che resta di loro. A bordo dei due velivoli c'erano il capitano pilota Alessandro Dotto e il capitano navigatore Giuseppe Palminteri sul primo (si ipotizza che i resti trovati siano i loro), il capitano pilota Mariangela Valentini e il capitano navigatore Paolo Piero Franzese sul secondo. «Le ricerche continuano fino a quando li ritroviamo oppure finché non avrà più senso continuare» dicono dall'Aeronautica militare.
E i vigili del fuoco, che coordinano le perlustrazioni, annunciano che si andrà avanti a oltranza almeno fino alla fine della settimana con 250 unità tra le varie forze di polizia e i corpi dello Stato, procedendo a ranghi ridotti solo durante la notte.
INCHIESTA LUNGA E COMPLESSA. La procura di Ascoli Piceno, che procede contro ignoti per disastro aereo colposo e, dopo il ritrovamento dei cadaveri, per omicidio colposo, cerca «fonti di comprensione», dice il procuratore Michele Renzo, facendo capire che l'inchiesta sarà lunga e complessa, con l'apporto di vari esperti. Anche per questo i magistrati ascolani si stanno muovendo con molta celerità. Al momento, tutte le ipotesi sono aperte, ma si propende per quella dell'errore umano.
ACQUISITI I TABULATI DEI RADAR. Il 21 agosto c'è stato l'incarico al medico legale Adriano Tagliabracci per l'identificazione dei due corpi tramite l'esame del Dna e l'acquisizione dei tracciati radar relativi ai voli militari effettuati sulla dorsale adriatica il 19 agosto e tutte le comunicazioni radio avvenute tra le basi dell'Aeronautica Militare e i piloti dei due Tornado precipitati dopo uno scontro in volo. Quattro le strutture militari interessate ad Abano Terme, Brindisi, Falconara e Poggio Renatico. Anche i tecnici sono stati sentiti dalla polizia, che ha acquisito i tabulati dei radar e le comunicazioni radio 'terra-bordo-terra', cioè tra i piloti e il personale nei centri di controllo. Altro materiale, come i piani di volo, è in corso di acquisizione, mentre è stato avviato il lavoro di repertazione delle centinaia di frammenti di parti di aereo caduti nei pressi di Ascoli per un raggio di chilometri, che saranno raccolti dalla Squadra Mobile in un capannone e sono stati sentiti una decina di testimoni oculari del disastro.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso