Jihadisti Iraq 140823221718
ESTERI 24 Agosto Ago 2014 1056 24 agosto 2014

Il Regno Unito invia forze speciali in Iraq e Siria

Per la stampa britannica preparati blitz contro gli estremisti dell'Is.

  • ...

Jihadisti armati in Iraq.

Il Regno Unito ha inviato nelle ultime 48 ore in Iraq e in Siria una forza composta da soldati della Sas (Special Air Service) e della Srr (Special Reconnaissance Regiment) per «condurre operazioni high-tech che potrebbero portare alla cattura di estremisti nel giro di qualche giorno»: lo ha scritto il domenicale Mail on Sunday.
TRAPPOLA RADIO. Secondo quanto ha scritto il giornale, il contingente «ha raggiunto unità irachene e curde che combattono l'Isis».
«È possibile identificare i jihadisti britannici sul campo di battaglia intercettando i loro messaggi radio», ha detto al domenicale una fonte della Sas, «Quando verranno catturati dagli iracheni o dai curdi presteremo molta attenzione ai loro interrogatori».
E poi: «La raccolta di informazioni come il gruppo sanguigno e il Dna, così come le registrazioni della voce ci aiutano a individuare 'John il jihadista' perché possono essere confrontate con dati già esistenti».
IL PONTE CON L'INGHILTERRA. Dal campo di battaglia, secondo quanto ha scritto il Mail on Sunday, queste informazioni vengono inviate attraverso un satellite portatile gestito da un soldato della Sas ad un aereo spia come il velivolo 'Rivet Joint'.
A bordo dell'aereo spia c'è una squadra di 17 persone che elabora le informazioni e la manda al Gchq, il quartier generale del governo per le comunicazioni segrete a Cheltenham. Qui le informazioni vengono analizzate e confrontate con quelle di una banca dati su jihadisti britannici che si ritiene siano impegnati in combattimenti in Siria e in Iraq. I risultati di questo lavoro vengono poi trasmessi alle unità della Sas sul terreno.

Correlati

Potresti esserti perso