Foley Moses 140825171548
ESTERI 25 Agosto Ago 2014 1713 25 agosto 2014

James Foley, Eliot Higgins: «Ucciso a Sud di Raqqa»

Gli studi del blogger Moses sul luogo dell'omicidio.

  • ...

Il reporter James Foley è stato decapitato da un miliziano dello Stato islamico nei territori occupati dal Califfato, che si estendono a cavallo tra la Siria e l'Iraq. Nulla di più preciso era noto sul luogo dell'esecuzione, a parte il fatto che sarebbe avvenuta nei pressi della città di Raqqa. Adesso il 35enne Eliot Higgins, il blogger che con lo pseudonimo di Brown Moses ha realizzato numerose inchieste sulla guerra civile siriana attraverso i social network, potrebbe aver individuato il punto esatto in cui il giornalista è stato ucciso.
LA STRADA E LE DUE APERTURE NELLA ROCCIA. Higgins ha usato le immagini del video dell'esecuzione e le ha confrontate con mappe satellitari digitali della Siria e altre mappe tradizionali: l'uccisione, con tutta evidenza, è stata ripresa da due telecamere, in una zona collinare, che lascia intravedere in lontananza una pianura verde. Dalle ombre si può dedurre che sia stato girato di mattina. Studiando attentamente il filmato, il blogger ha ipotizzato che sia stato fatto su una superficie di terreno rialzata, con una strada sulla sinistra che conduce fino a un'apertura nella roccia. Un'altra apertura è visibile nello sfondo roccioso, sulla destra.
A SUD DI RAQQA UN LUOGO COMPATIBILE. Le immagini satellitari di una zona situata a Sud della città siriana di Raqqa sembrano corrispondere a questa descrizione, come sottolineato dallo stesso Higgins, che potrebbe così aver individuato la posizone approssimativa del boia e della sua vittima. Secondo il blogger, si tratterebbe dell'unico punto «che si adatta alle poche informazioni rinvenibili nel video: sulla base di tutte le informazioni disponibili, possiamo dire che il video di James Foley sia stato girato tra le colline a sud di Raqqa». Una conclusione che rafforza la convinzione secondo cui proprio a Raqqa sarebbero trattenuti gli altri ostaggi nelle mani dello Stato islamico.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso