SOPRA LE RIGHE 26 Agosto Ago 2014 1353 26 agosto 2014

Estate, il turismo cafone in Italia e all'estero

Da Venezia ad Agrigento, il trionfo del cattivo gusto.

  • ...

Giunti ormai alla fine d'agosto, è possibile scommettere che una delle estati più anomale della storia recente sia destinata a rimanere impressa nella memoria non solo per le sue temperature al di sotto della media, ma anche per il tasso di cafoneria e cattivo gusto registrato, in Italia come all'estero (guarda le foto e leggi l'approfondimento con Willy Pasini).
Oltraggi e vandalismi sono andati in scena un po' ovunque: dalle città d'arte come Venezia e Barcellona alle località di mare, da Santa Margherita Ligure a Gallipoli, da Maiorca ad Agrigento.
NUDI A BARCELLONA. Nella capitale della Catalogna i residenti sono insorti contro gli eccessi dei turisti: nel quartiere della Barceloneta, in pieno centro storico, tre italiani hanno pensato bene di denudarsi all'interno di un minimarket e andarsene poi in giro per la città. Sono seguite manifestazioni e proteste di piazza.
SESSO IN SPIAGGIA A GALLIPOLI. A Gallipoli un ragazzo e una ragazza sono stati filmati con un videotelefonino mentre, all'alba, praticavano sesso orale sulla spiaggia della Purità, in pieno centro cittadino. Un episodio che non ha mancato di scatenare l'ira dei cittadini.
MAXIRISSA A SANTA MARGHERITA. A Santa Margherita Ligure il tradizionale Carnevale è sfociato in bagarre. Dopo la sfilata di Ferragosto la festa è degenerata: un ciclista è stato ucciso da un pirata della strada, mentre una rissa ha coinvolto circa 200 persone, con episodi di razzismo.
DEGRADO A VENEZIA. A Venezia, tra turisti fotografati mentre fanno pipì nei cestini e si lavano nel Canal Grande, non sono mancati gli episodi che hanno fatto indignare i residenti.
SCALA DEI TURCHI FATTA A PEZZI. In Sicilia, i turisti non si sono fatti scrupoli a rompere la roccia della Scala dei Turchi, e portarne via dei pezzetti come incivile ricordo.
I RIFIUTI A OSTIA. A Ostia, sulla spiaggia libera di Ponente, è stato possibile prendere il sole tra rifiuti, ombrelloni rotti, bottiglie e scarti di cibo.
PARCHEGGIO SULLA SPIAGGIA AD AGRIGENTO. A Pergole (Agrigento), infine, sono state filmate da un drone dozzine di automobili parcheggiate direttamente in riva al mare, proprio sul bagnasciuga, per poter arrivare in acqua senza troppa fatica.

Correlati

Potresti esserti perso