Alberghiero Poggio Rusco 140827140236
DIRITTI 27 Agosto Ago 2014 1402 27 agosto 2014

Mantova, ragazza autistica esclusa da scuola

Il preside: «Mancano gli spazi».

  • ...

L'istituto alberghiero di Poggio Rusco.

Una ragazza autistica esclusa da scuola. Il fatto, che ha provocato polemiche, è avvenuto a Poggio Rusco, nel Mantovano. Il preside dell'istituto ha giustificato la decisione motivandola con la «mancanza di spazi adeguati», ma la famiglia della giovane, che ha fatto ricorso al Tar di Brescia, ha parlato di «una grave discriminazione».
SENTENZA IL 30 SETTEMBRE. La decisione del tribunale è attesa per il 30 settembre. A darne notizia, il 27 agosto, è stata la Gazzetta di Mantova, nella sua edizione in edicola.
L'Istituto alberghiero Greggiati di Poggio Rusco ha respinto l'iscrizione della studentessa 17enne, tra l'altro residente a cento metri dalla scuola, «per mancanza di spazi adeguati e perché non possiamo garantire la sicurezza necessaria. Abbiamo due classi senza aula e quella degli insegnanti è stata adibita a magazzino», ha spiegato il preside Giordano Pachera.
IL PRESIDE: «NON HA LA TERZA MEDIA». E ha aggiunto: «Ho detto di no perché sono preoccupato delle condizioni della ragazza. Ce la siamo trovata iscritta nonostante gli accordi presi con i suoi insegnanti di sostegno e la sua famiglia. E poi la ragazza non ha mai conseguito il diploma di terza media».
LA FAMIGLIA: «HANNO 62 ALLIEVI CON HANDICAP». Per la famiglia, invece, si tratta di «discriminazione» e di una «profonda ingiustizia». Come si legge nel ricorso presentato al Tar, «non si capisce perché una scuola che su circa 600 allievi ne ha accolti 62 con handicap provenienti da altre località, abbia rifiutato proprio una poggese».
Sempre secondo mamma e papà la ragazza, inabile al 100% e che cammina con l'aiuto di un accompagnatore, non avrebbe problemi di inserimento e, «nel caso di problemi, saremmo pronti a intervenire noi visto che la scuola è vicino a casa».

Correlati

Potresti esserti perso