Isis 140826103116
TENSIONI 30 Agosto Ago 2014 1640 30 agosto 2014

Is, monarchie del Golfo condannano il terrorismo jihadista

Appello dei Paesi arabi per l'unità dell'Iraq. C'è la pace con il Qatar.

  • ...

Miliziani jihadisti.

Le monarchie del Golfo - Arabia Saudita, Bahrain, Emirati Arabi, Kuwait, Oman e Qatar - hanno condannato il terrorismo dello Stato islamico (Is) che imperversa in alcuni Paesi arabi vicini e hanno fatto appello garantire l'unità dell'Iraq. Lo ha affermato una nota al termine del summit di sabato 30 agosto a Gedda, citato dall'egiziana Mena.
Il Consiglio delle monarchie ha accolto con favore la mediazione egiziana a Gaza e la risoluzione Onu sulle armi alla Libia. Sarebbero poi state «risolte» le dispute interne con il Qatar, con gli ambasciatori pronti a tornare a Doha.
MINACCE A UE E USA. Tra i più convinti a puntare il dito contro l'Is è stata l'Arabia Saudita con il re saudita Abdullah che ha anche avvertito i leader europei e il presidente Usa Barack Obama che i jihadisti sono pronti ad attaccare all'estero e per questo è necessario affrontare i terroristi in Paesi come Iraq e Siria.
«Il terrorismo è una forza malvagia che deve essere combattuta con saggezza e rapidità. Se lo si trascurerà, sono sicuro che entro un mese arriverà in Europa e in un altro mese in America», ha detto Abdullah, sulla cui linea si sono detti d'accordo anche gli altri Paesi del Golfo.

Correlati

Potresti esserti perso