Marò 140331121947
IN OSPEDALE 1 Settembre Set 2014 0933 01 settembre 2014

India, malore per uno dei due marò

È Latorre: ischemia. La figlia insulta gli italiani su Facebook.

  • ...

I fucilieri Massimiliano Latorre e Salvatore Girone con una guardia indiana.

Uno dei due marò trattenuti in India, Massimiliano Latorre, ha avuto un malore per il quale è stato necessario il ricovero in ospedale.
PINOTTI IN INDIA. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, è volata in India per accertarsi delle condizioni del fuciliere di marina, che comunque non sono gravi.
BUONA REAZIONE ALLE CURE. Latorre, secondo quanto si è appreso, avrebbe avuto un attacco ischemico transitorio (Tia) ma è cosciente e ha reagito bene alle prime cure dei medici del reparto di neurologia dell'ospedale di New Delhi, dove si trovano anche i suoi familiari.
ZONA PROFONDA DEL CERVELLO. Alessandro Girone, fratello del marò Salvatore, ha raccontato qualche particolare: «Sono in contatto con mio fratello da quanto è accaduto il fatto. Lui mi ha detto che la situazione è abbastanza seria. Massimiliano ha avuto un ictus in una zona profonda del cervello».

LA FIGLIA INSULTA SU FACEBOOK. La figlia Giulia Latorre ha rassicurato sulle condizioni del papà («Mi ha chiamata, sta meglio»), ma prima aveva litigato su Facebook con altri utenti: «Siete un popolo ignorante, l'Italia mi fa schifo. Vi preoccupate solo di portare qui immigrati».
«I DOTTORI SONO SODDISFATTI». Secondo un comunicato del ministero della Difesa, i dottori «si sono dichiarati soddisfatti di come Latorre ha reagito alle prime cure. Il ministro Pinotti si è recata immediatamente in India per accertarsi di persona delle condizioni di salute di Latorre ed essere vicina ai nostri fucilieri e alle loro famiglie».
MOGHERINI: «PRIORITÀ RIPORTARLI A CASA». Il ministro degli Esteri Federica Mogherini ha contattato la compagna del marò, Paola Moschetti, per esprimerle «la vicinanza sua e del governo». Riportare i marò in Italia «rimane una delle priorità del governo italiano», ha reso noto la Farnesina.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso