Ebola 140820174312
SALUTE 3 Settembre Set 2014 1805 03 settembre 2014

Ebola, Oms: «Epidemia peggiore in 40 anni»

L'organizzazione: «Sappiamo cosa fare». Lorenzin: «Italia ok».

  • ...

Un ragazzo a Monrovia, in Liberia, zona più colpita dal virus Ebola.

Un'epidemia senza precedenti nella storia recente. L'ebola continua a mietere vittime e preoccupare l'Oms, che il 3 settembre, per bocca del direttore generale Margaret Chan, è tornata ad alzare la guardia: «È la più vasta e la più grave mai vista negli ultimi 40 anni. È una minaccia globale che richiede risposta globale e coordinata».
«NON STIGMATIZZARE L'AFRICA». Una preoccupazione mitigata da una certezza: «L'ebola non è una nuova malattia, la conosciamo, sappiamo cosa fare e avremo la meglio sull'epidemia, ma non dobbiamo stigmatizzare il continente africano».
Intanto anche in Congo si è registrato un piccolo focolaio di contagio, «ma si tratta di un evento indipendente, non di un contagio dall'Africa Ovest a quella Centrale», ha assicurato Chan.
Nessun pericolo in Italia: «Nel nostro Paese la situazione è sotto controllo», ha assicurato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. «Siamo stati tra i primi ad attivare il sistema di allerta e le procedure di sicurezza sono attive nei porti e negli aeroporti».
LORENZIN: «L'OMS AGISCA IN FRETTA IN AFRICA». Per Lorenzin «la situazione in Africa è drammatica anche a causa della mancanza assoluta delle più elementari misure d'igiene pubblica e l'Oms deve intervenire al più presto. Ma il nostro Paese non corre più pericoli di altri Paesi europei. E poi voglio ricordare che l'ebola non si trasmette per via aerea ma per contatto e il contagio è molto difficile».
«NESSUN RISCHIO DA MARE NOSTRUM». Il ministro ha rassicurato anche in merito ai rischi derivanti dagli sbarchi di profughi: «Dall'operazione Mare Nostrum non ci sono rischi e pericoli. I nostri protocolli di sicurezza sono all'avanguardia e sono stati predisposti tutta una serie di controlli sanitari già in mare a bordo delle navi con medici del Ssn».
L'emergenza Ebola è anche tema dell'agenda Ue per il prossimo 22 settembre, quando è prevista la riunione dei ministri della salute europei.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso