Romania Cani Randagi 140326181521
TROVATA 4 Settembre Set 2014 1636 04 settembre 2014

Diano San Pietro, chi adotta un cane non paga la Tari

Iniziativa di un Comune in provincia d'Imperia.

  • ...

Un cane rinchiuso in gabbia.

Curiosa iniziativa del Comune di Diano San Pietro, in provincia d'Imperia, dove si è scelto di premiere l'adozione di un cane con l'esenzione dalla Tari, vale a dire la tassa sui rifiuti. A prendere la bizzarra iniziativa è stata l'amministrazione comunale. «Per i cani e il loro benessere spendiamo tantissimo» - ha detto il sindaco Claudio Muccilli - «e i cani non stano bene. Così abbiamo deciso di togliere la Tari a chi se ne prende uno».
VISITA ANNUALE. Il Comune provvederà ad accertarsi del benessere futuro dell'animale che sarà annualmente certificato previa visita a domicilio dei vigili urbani.
«Il comune di Diano San Pietro», ha spiegato Muccilli , «spende fino a 8 mila euro all'anno per assistere e curare i cani nel canile. Abbiamo un bilancio di 1,6 mln di euro e siamo soggetti al patto di stabilità perché a Diano ci sono 1.270 cittadini. Quegli 8 mila euro mila euro all'anno ci potrebbero far comodo».
GIUNTA DI LISTE CIVICHE. La Giunta comunale di Diano, guidata dal maggio 2014 da Muccilli, è composta di sole liste civiche: «Nessun orientamento politico» - ha detto Muccilli - «diciamo che siamo cittadini al governo». Il Comune di Diano San Pietro è un borgo medioevale costruito come una fortezza, nato e sviluppato su costoni erosivi alti 200 metri ed è divenuto marchesato di Clavesana dopo la frammentazione dei domini di una nobile famiglia di Franchi. Dista circa 20 chilometri con la Francia.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso