Rompuy Barroso 140321074428
DECISIONE 5 Settembre Set 2014 2324 05 settembre 2014

Crisi Ucraina, Ue: accordo per nuove sanzioni contro Mosca

Gli ambasciatori dei 28 Paesi membri hanno raggiunto l'intesa.

  • ...

Herman Van Rompuy e Josè Manuel Barroso, presidente del Consiglio europeo e della Commissione Ue.

Gli ambasciatori dei 28 Paesi membri dell'Ue hanno raggiunto un accordo per l'adozione di nuove sanzioni economiche contro la Russia che saranno adottate formalmente lunedì 8 settembre con una procedura scritta. Ne danno notizia con una lettera congiunta i presidenti del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e della Commissione Josè Manuel Barroso.
DAI CAPITALI ALLA TECNOLOGIA. Nel mirino delle nuove sanzioni gli stessi settori già toccati il 31 luglio: il mercato dei capitali, la difesa, i beni a doppio uso civile e militare, le tecnologie sensibili. C'è inoltre una nuova lista di persone, alle quali saranno congelati beni e bloccati visti, che includono la nuova leadership del Donbass, il governo della Crimea e altre personalità russe. Il pacchetto, si legge ancora nella lettera di Van Rompuy e Barroso, «rafforzerà il principio che le sanzioni dell'Ue hanno l'obiettivo di promuovere un cambio di atteggiamento della Russia in Ucraina».

Correlati

Potresti esserti perso