Egitto Isis 140906150204
TERRORISMO 6 Settembre Set 2014 1500 06 settembre 2014

Stato islamico, Egitto: «Cellule attive nel Sinai»

Fonti militari hanno annunciato l'avvio un'operazione nel deserto.

  • ...

Carri armati dell'esercito egiziano.

In Sinai, nella turbolenta regione a sud di Rafah al confine tra Egitto e Israele, ci sarebbero «cellule operative dello Stato islamico» e l'esercito del Cairo si appresta a lanciare nei prossimi giorni una massiccia offensiva nell'area.
«È una presenza limitata», hanno precisato fonti militari egiziane, spiegando che i miliziani sono alleati con Ansar beit al Maqdis, il gruppo filo al Qaida che conta centinaia di adepti tra le proprie fila. Dal canto suo, un ex vicedirettore dei servizi segreti egiziani, il generale Mohamed Rashad, ha affermato al quotidiano filogovernativo al-Ahram che «uno dei più importanti cambiamenti sul terreno degli ultimi tempi è il ritorno in Egitto di chi è andato a combattere in Siria. Il Sinai confina poi con Gaza, che ha un grande ruolo nell'esportazione del terrorismo».

Correlati

Potresti esserti perso