Ambulanza 130622111428
MISTERO 8 Settembre Set 2014 1215 08 settembre 2014

Torino, uomo morto negli uffici del Comune

S'è buttato da 20 metri. Era padre di tre figli.

  • ...

Un'ambulanza.

Dramma a Torino: nella mattinata di lunedì 8 settembre un uomo di 48 anni è stato trovato morto nel cortile dell'ex tribunale in via Corte d'Appello, che oggi ospita alcuni assessorati del Comune. Si tratta di un dipendente comunale del quale non sono state rese note le generalità. Sul posto, dove si è recato anche il sindaco Piero Fassino, opera il nucleo investigativo dei carabinieri.
IL MEDICO: SUICIDIO. Dopo le prime indagini, però, è emerso che l'uomo, un funzionario comunale che lavorava nell'ufficio del garante dei detenuti e padre di tre figli, si è suicidato. A fugare i dubbi sulle cause della morte è stato, infatti, il medico legale, Roberto Testi, per cui le ferite ritrovate sul cadavere sono compatibili con una caduta.
L'uomo si è lanciato nel cortile da una finestra del palazzo, a una altezza di circa 20 metri. I carabinieri proseguono le indagini per stabilire che cosa abbia spinto la vittima a togliersi la vita.
MORTO IN MATTINATA. A dare l'allarme, poco dopo le ore 8, erano stati i messi comunali, che avevano notato il cadavere all'apertura degli uffici.
La seduta del Consiglio comunale di Torino, a seguito deil suicidio del 48enne, è stata annullata.
CARTELLINO TIMBRATO. L'uomo era rientrato dalle ferie il 22 agosto e in mattinata aveva timbrato regolarmente il cartellino poco prima delle 8.
Al momento del ritrovamento, il 48enne aveva in mano il proprio telefonino.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso