Kashmir Alluvione India 140909120834
EMERGENZA 9 Settembre Set 2014 1155 09 settembre 2014

Kashmir: 400 morti per le piogge monsoniche

India e Pakistan organizzano una maxi operazione di salvataggio

  • ...

In Kashmir, la popolazione attende i soccorsi sui tetti delle case. La città di Srinagar è completamente allagata e isolata dal resto del paese.

È drammatica la situazione in Kashmir, la regione himalayana divisa tra India e Pakistan. Durante gli ultimi giorni le forti piogge monsoniche, che si sono abbattute nella zona, hanno causato la morte di oltre 400 persone.
SCATTA UNA MAXI OPERAZIONE DI SALVATAGGIO. Di fronte alla calamità le due nazioni rivali, che in passato hanno combattuto tre guerre per il controllo del Kashmir, hanno accettato di collaborare nelle operazioni di soccorso lungo la linea di demarcazione, chiamata Line of Control (Loc) che divide la regione. Le Nazioni Unite hanno offerto assistenza sia a New Delhi che a Islamabad.
SRINAGAR È ISOLATA. La situazione più allarmante si sta verificando a Srinagar: la città principale dello stato indiano di Jammu e Kashmir.
La capitale è completamente allagata a causa dello straripamento del lago Dal ed è isolata dal resto del Paese. Le strade sono inagibili e le comunicazioni telefoniche sono interrotte.
Circa 700mila persone sono intrappolate ai piani alti delle case in attesa di soccorsi. (Guarda il video)
In Pakistan, l'ultimo bilancio aggiornato riferisce di oltre 200 morti, concentrati soprattutto nella provincia centrale del Punjab.
Anche nel 2010 il paese asiatico è stato devastato dalle inondazioni che hanno causato milioni di senzatetto.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso