Luciano Violante 130822082731
MAGISTRATURA 11 Settembre Set 2014 1456 11 settembre 2014

Corte Costituzionale, un'altra fumata nera

Consulta, nona votazione a vuoto in parlamento.

  • ...

Luciano Violante.

Fumata nera per l'elezione di due giudici costituzionali da parte del parlamento riunito in in seduta comune.
Nella votazione di giovedì 11 settembre nessun candidato ha raggiunto il quorum richiesto, pari a tre quinti dei componenti dell'Assemblea. Necessaria una nuova votazione, la decima.
Sul fronte del Consiglio superiore della magistratura (Csm), Antonio Leone del Nuovo centrodestra è stato eletto membro laico del Csm.
VIOLANTE IN TESTA. Tornando alla Consulta, Luciano Violante è stato il candidato più votato con 468 preferenze e consensi in aumento: nella serata di mercoledì 10 settembre ne aveva incassati 429.
Ma sono saliti moltissimo i voti per Antonio Catricalà, arrivato a quota 368 a fronte dei soli 64 raccolti mercoledì. Il quorum richiesto per essere eletti è di 570 voti.
La prossima tornata è prevista in parlamento per lunedì 15 settembre, alle ore 15.
Ecco il risultato della votazione per la Consulta: Violante, 468; Catricalà 368; Besostri, 149; Bruno, 120; Modugno, 110; Barbera 11. Sessantanove sono state le schede bianche, 27 le nulle e 57 i voti dispersi. Allo spoglio mancava una scheda: non è stata inserita nell'urna da un parlamentare.
Nella votazione di giovedì 11 settembre nessun candidato avrebbe raggiunto il quorum richiesto
GRASSO-BOLDRINI: «ASSOLUTA URGENZA». Pietro Grasso e Laura Boldrini «hanno ribadito l'assoluta urgenza di un esito positivo delle votazioni» per Consulta-Csm, cosicché i due organi possano esercitare pienamente la loro alta funzione costituzionale e le due Camere possano «tornare a concentrare pienamente il lavoro sugli importanti temi in calendario».

Correlati

Potresti esserti perso