Herman Rompuy Europa 140221111545
INTESA 11 Settembre Set 2014 1316 11 settembre 2014

Ucraina, Ue trova l'accordo: nuove sanzioni alla Russia dal 12 settembre

Van Rompuy: operative il 12/9, poi valuteremo.

  • ...

Il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy.

Accordo raggiunto dell'Ue per la pubblicazione di un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia per la crisi in Ucraina. Misure in vigore dal 12 settembre, che dovrebbero colpire i settori finanziario, dell'energia e della difesa, e che hanno ricevuto anche il placet degli Usa.
«Abbiamo sempre sottolineato la reversibilità e la gradualità delle misure restrittive», ha spiegato il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy in una dichiarazione in cui ha annunciato che «il nuovo pacchetto di misure entrerà in vigore venerdì 12 settembre» ma anche che il Coreper, ovvero gli ambasciatori dei 28, «prima della fine del mese condurrà una revisione completa della messa in atto del piano di pace, sulla base di una valutazione fatta dal Servizio europeo di azione esterna (Seae)».
VAN ROMPUY: «POSSIBILI FUTURE RIDUZIONI DELLE MISURE». «Perciò», ha aggiunto Van Rompuy, «alla luce della revisione e se la situazione sul terreno lo permette, la Commissione ed il Seae sono invitati a presentare proposte per modificare, sospendere o abrogare il pacchetto di sanzioni in vigore, in tutto o in parte». È previsto che il Consiglio, ha concluso Van Rompuy, «valuterà queste proposte urgentemente allo scopo di compiere azioni adeguate se del caso».
OBAMA: «CI UNIAMO ALL'UE SULLE SANZIONI». Sulla scelta di infliggere nuove misure restrittive a Mosca, l'Ue ha anche ricevuto la benedizione degli Stati Uniti. «Oggi ci uniamo all'Ue» nell'inasprire le sanzioni contro la Russia «in risposta alle azioni illegali in Ucraina», ha dichiarato il presidente americano Barack Obama. I settori ulteriormente colpiti sono quello finanziario, dell'energia e della difesa.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso