Maro Latorre 140906102959
SENTENZA 12 Settembre Set 2014 0955 12 settembre 2014

Marò, India consente il rimpatrio di Latorre

Convalescenza di 40 giorni.

  • ...

Massimiliano Latorre può essere rimpatriato. La Corte suprema indiana ha approvato l'istanza del team di difesa del fuciliere di Marina colpito da ischemia il 31 agosto, consentendo un rientro in Italia per un periodo di convalescenza di quattro mesi.
SOSPETTI SUPERATI. I giudici hanno accettato una garanzia scritta di rientro a nome del governo italiano, fornita dall'ambasciatore a Delhi Daniele Mancini, chiedendo però anche una nuova garanzia scritta «non ambigua e non equivoca» a Latorre.
Garanzia presentata lo stesso 12 settembre.
Era questo uno dei nodi centrali della vicenda dopo l'incidente diplomatico creatosi nel 2013, quando l'Italia trattenne oltre il limite stabilito con le autorità indiane i due militari rientrati per un permesso di voto.
L'AVVOCATO: «OTTENUTO QUEL CHE VOLEVAMO». «Abbiamo ottenuto quanto volevamo», ha detto Soli Sarabjee, l'avvocato di Massimiliano Latorre, che ha illustrato in Corte suprema l'istanza di rientro a fini terapeutici in Italia del fuciliere. «Speriamo che possa partire già domani».
L'avvocato ha aggiunto: «Tra stasera e domani dovremo essere in grado di completare le pratiche burocratiche necessarie per il rimpatrio».
Il risultato ottenuto è stato celebrato anche dal premier Matteo Renzi su Twitter: «Collaborazione con la giustizia indiana e stima per il premier Modi e il suo governo. Lavoreremo insieme su tanti fronti».

L'Italia «apprezza molto» la decisione dell'India per Latorre, ma al «di là dalla soddisfazione per la decisione della Corte suprema, resta ferma la volontà e la determinazione del governo italiano a trovare in tempi rapidi una soluzione definitiva a questa controversia», ha aggiunto il ministro degli Esteri Federica Mogherini.
«Esprimo soddisfazione per questa decisione, in questo momento in via di definitiva formalizzazione da parte della Corte, che dimostra la sensibilità dei giudici indiani», ha commentato il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, «ora il nostro pensiero è per Girone».
LA FIGLIA FESTEGGIA SU FB. Dalla famiglia di Latorre è stata la figlia - su Facebook - a esprimere le prime emozioni. «Che bella notizia», ha scritto Giulia, accompagnando le sue parole con la consueta faccina dello smile, in attesa di riabbracciare presto il papà.
Latorre, come si è appreso da fonti a New Delhi, ha ricevuto in tempi record il passaporto con un visto di uscita dall'India e uno di rientro dall'Italia al termine del permesso per motivi di salute di quattro mesi dal momento della sua partenza. La sua partenza quindi, potrebbe avvenire già il 13 settembre, con l'arrivo di un'aereo speciale inviato dall'Italia.

Correlati

Potresti esserti perso