Orso Morto 140912171246
SECONDO CASO 12 Settembre Set 2014 1436 12 settembre 2014

Un altro orso trovato morto nell'Aquilano

Scoperta una carcassa in campagna. Ipotesi avvelenamento.

  • ...

Dopo Daniza, un altro orso morto. La carcassa è stata ritrovata nelle campagne di Pettorano sul Gizio, a poche centinaia di metri dalla frazione di Valle Larga, nelle stesse ore in cui Legambiente ha lanciato un appello al governo per la tutela degli animali, mentre sale la preoccupazione per la sorte dei cuccioli di Daniza, rimasti troppo presto senza madre.
GIOVANE DI 90 CHILI. Si tratta di un giovane maschio di orso marsicano, tra i due e i quattro anni, di circa 90 chili (foto).
I veterinari del Parco d'Abruzzo, Lazio e Molise e i responsabili della Riserva Monte Genzana hanno stabilito che la causa del decesso è avvelenamento.
Sarebbero evidenti i segni di questa prima ipotesi fatta dal Corpo forestale che ha effettuato i rilievi.
NON È LA FEMMINA AVVISTATA. Non ci sono ferite da arma da fuoco e nemmeno traumi che facciano pensare a morte violenta. L'animale era stato avvistato la sera dell'11 settembre all'imbrunire, nella stessa zona che costeggia la statale 17 da altre persone che lo hanno anche fotografato.
In un primo momento si pensava fosse l'orsa Peppina, invece si tratta di uno dei due maschi che frequentano stabilmente la zona della Riserva naturale del Monte Genzana.
Il Corpo forestale ha prelevato numerosi reperti trovati lungo il sentiero che l'orso avrebbe percorso prima di accasciarsi privo di vita.
Sulla vicenda indaga anche la polizia di Sulmona per accertare eventuali responsabilità.
C'ERA UN COMITATO ANTI-ORSO. Proprio a seguito delle numerose visite notturne nei pollai della zona da parte del plantigrado la popolazione si era detta esasperata, tanto da costituire un sedicente comitato anti-orso.
Sono saliti così a quattro gli orsi trovati morti nel 2014 nell'area che ricade dentro o nelle zone limitrofe al Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm). «Siamo molto preoccupati per la tutela dell'orso marsicano. È un animale identitario della nostra regione ed un valore di carattere naturale che va salvaguardato», ha dichiarato l'assessore regionale all'agricoltura, Dino Pepe.

Correlati

Potresti esserti perso