Isis Stato Islamico 140912155448
MEDIO ORIENTE 14 Settembre Set 2014 0947 14 settembre 2014

Isis, la satira sui terroristi

Contro lo Stato islamico si combatte anche a suon di sketch e battute.

  • ...

Un fotogramma di un cartoon ironico sull'Isis.

Il 10 settembre, il presidente Barack Obama ha reso pubblico il suo piano per «indebolire e distruggere definitivamente» i terroristi militanti dello Stato islamico.
In Medio Oriente, intanto, si stanno combattendo altre battaglie, con armi «non convenzionali» ma fondamentali per combattere il clima di terrore quotidiano che fomenano i jihadisti. E la prima è l'humor.
Nel mondo islamico, infatti, c'è chi ha cercato di mettere in ridicolo i militanti del Califfato. Irritano il nemico, ne smontano ambizioni di potere disinnescandone la propaganda.
IL CARTOON IRACHENO. A partire dai cartoni animati, come quello trasmesso sulla tivù pubblica irachena al-Iraqiya tv, che ricorda un po' i Looney Tunes. Il protagonista è un «giovane e goffo militante» che non riesce ad azionare correttamente il suo lanciarazzi, causando conseguenze inaspettate nei confronti del suo leader.

  • Il cartoon sui militanti Isis trasmesso dalla tv irachena al-Iraqiya tv.

IL FALÒ DELLA BANDIERA ISIS È VIRALE. Anche a Beirut, in Libano, la tensione è alta. Sui muri delle chiese sono comparsi graffiti minacciosi: «Lo Stato islamico sta arrivando». Eppure, in città sono molti i libanesi che hanno iniziato a bruciare bandiere dell'Isis in pubblico, spesso filmando i falò con gli smartphone e poi mettendoli in Rete (il #burb_Isis_Flag_Challenge, una sorta di Ice Bucket Challenge del Medio Oriente). Una sfida ad al Baghdadi e la ferocia delle sue milizie che, però, è stato criticato dal governo.
LA CANZONE CONTRO AL-BAGHDADI. Non solo. Sempre nel Paese dei Cedri, la nota band The Great Departed ha pubblicato di recente un nuovo singolo chiamato Madad Baghdadi, un attacco ironico al leader dell'Isis. La canzone è molto orecchiabile, e il testo è una presa in giro. «E poiché occorre ridurre in traffico, faremo saltare qualche essere umano», recita un verso, a indicare la brutale ignoranza dei terroristi.
La band si è esibita in molti club di Beirut, scatenando ogni volta l'ilarità del pubblico, nonostante l'Isis abbia già rapito e ucciso diverse persone in Libano, inclusi civili.

  • Versione live di Madad Baghdadi dei The Great Departed.

#ISISMOVIE SU TWITTER. Nella campagna anti-Isis non poteva mancare Twitter, dove vengono ridicolizzati i terroristi, paragonandoli a semplici bulli. Per questo sono nati hashtag come #ISISmovie, che combinano riferimenti al terrorismo parafrasando titoli di film. Un tweet recita: «No Country for literate Women #ISISMovie» (Non è un Paese per donne istruite) Un altro: «The men who don't just stare at the goats #IsisMovie» (gli uomini che non fissano solo le capre).
LIVE-ACTION PARODY SUI JIHADISTI IN PALESTINA. Infine, merita una menzione una live-action parody ben scritta e prodotta in Palestina, in onda nel programma Watan ala Watar show. Ancora una volta, i jihadisti sono descritti come degli «idioti».

  • Live-action parody palestinese sui terroristi Isis.

Correlati

Potresti esserti perso