Kabul 140916095953
TERRORISMO 16 Settembre Set 2014 1002 16 settembre 2014

Afghanistan, attentato contro l'Isaf: tre morti

Un'autobomba è esplosa a 200 metri dell'ambasciata Usa a Kabul.

  • ...

Il luogo dell'attentato a Kabul.

Tre militari della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) sono morti il 16 settembre in un «attacco nemico» a Kabul. Lo ha reso noto la stessa Isaf. L'attentato contro un convoglio della Forza, a 200 metri dall'ambasciata Usa, è stato rivendicato dai talebani.
Per quanto riguarda le vittime civili dell'attentato, il ministero dell'Interno afghano ha confermato solo 16 feriti, ma testimoni oculari e giornalisti assicurano di avere visto cadaveri giacere sull'asfalto.
DUE VITTIME IN DUE GIORNI. Da parte loro, fonti dell'Emirato islamico dell'Afghanistan, così i talebani chiamano la loro organizzazione, hanno definito l'attacco «un successo» evocando la distruzione di due Suv e di un veicolo militare dell'Isaf.
Anche il 15 settembre un militare Isaf è rimasto vittima di un agguato nell'Afghanistan occidentale. Ad aprire il fuoco è stato un uomo che indossava un'uniforme dell'esercito afghano ed ha sparato contro un gruppo di militari Isaf.
CONFERMA DELL'ISAF. A confermare la morte del soldato è stata la stessa Isaf a Kabul. In un comunicato la Forza ha aggiunto che sull'incidente, conosciuto comunemente come 'Green on Blue' (Verdi contro Blu, dalle divise indossate dalle parti), è stata aperta una inchiesta. «L'Isaf», si sostiene infine, «continua ad addestrare, consigliare ed assistere l'esercito afghano e non considera questo tipo di incidenti significativo rispetto alle positive relazioni esistenti fra le nostre forze».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso