Erba Strage Mario 140916135432
MASSACRO DEL 2006 16 Settembre Set 2014 1346 16 settembre 2014

Strage di Erba, è morto il super testimone Mario Frigerio

Fu l'unico sopravvissuto alla follia di Olindo Romano e Rosa Bazzi. E li incastrò al processo.

  • ...

Il supertestimone Mario Frigerio fuori dall'aula, in attesa della decisione sul processo di secondo grado per la strage di Erba, il 20 aprile 2010.

È morto a 73 anni Mario Frigerio: il supertestimone del processo per la strage di Erba.
Il massacro avvenne l'11 dicembre del 2006. Nella villetta di via Diaz morirono quattro persone: Raffella Castagna con il figlio di due anni, Youssef Marzouk, Paola Galli, la nonna del bambino e la vicina di casa Valeria Cherubini, moglie di Frigerio.
Che fu l'unico sopravvissuto alla mattanza.
SI SALVÒ PER UNA MALFORMAZIONE. Accoltellato alla gola e ridotto in fin di vita, si salvò grazie a una malformazione congenita, per cui la sua carotide non fu recisa dalla lama usata dagli assassini.
Le ferite però gli provocarono conseguenze permanenti.
Due settimane dopo la tragedia, mentre si trovava in ospedale, Frigerio fornì la testimonianza principale con cui gli investigatori arrestarono gli autori della strage, Olindo Romano e Rosa Bazzi.
«NON DIMENTICHERÒ QUELLO SGUARDO». In aula al processo in Corte d'Assise Mario Frigerio raccontò la sera del massacro, in cui riconobbe in Olindo Romano l'uomo che lo assalì «con uno sguardo da assassino che non dimenticherò mai».
Il procedimento penale si è concluso con la condanna definitiva all'ergastolo per i coniugi Romano.
Mario Frigerio sarebbe stato colpito da un tumore incurabile. Secondo le prime informazioni, l'uomo è stato ricoverato nella casa di cura di Erba Ca’ Prina, dove è morto. I funerali sono in programma per il 17 settembre a Montorfano (Como).

Articoli Correlati

Potresti esserti perso