Annibali 140917180048
MANDATO 17 Settembre Set 2014 1743 17 settembre 2014

Il killer dei Casalesi Setola nomina Annibali, ma lei rinuncia

L'avvocatessa sfregiata con l'acido: «Sono sorpresa, non ho ancora ricominciato l'attività». E la attende la 12esima operazione.

  • ...

Lucia Annibali.

È stata solo «una guasconata», come l'ha definita il suo legale.
Lucia Annibali, l'avvocatessa del foro di Pesaro sfregiata con l'acido da due sicari su mandato del suo ex Luca Varani nel 2013, non sarà difensore del killer dei Casalesi Giuseppe Setola.
«MI OCCUPAVO DEL CIVILE». La notizia che era circolata l'ha stupita: «Sono sorpresa, dal giorno dell'aggressione non ho ancora ripreso l'attività forense e peraltro non mi occupavo del processo penale, ma del civile», ha commentato da Urbino, dove vive la famiglia, proprio alla vigilia del suo compleanno.
LA ASPETTA IL 12ESIMO INTERVENTO. Cos'è successo, allora? Lo ha spiegato il suo legale, l'avvocato Francesco Coli: «Lucia ha ricevuto la nomina a luglio, ma ha subito rinunciato al mandato, facendo sapere che i suoi problemi di salute non le consentivano di assumere alcuna difesa».
Del resto il calvario di Lucia non è ancora finito: la aspetta il dodicesimo intervento per la ricostruzione del viso devastato dall'acido.
HA SCRITTO UN LIBRO, IO CI SONO. Nel frattempo, dopo essere stata premiata da Giorgio Napolitano con l'onorificenza dell'Ordine al merito della Repubblica italiana e col titolo di Cavaliere, ha girato in lungo e in largo l'Italia per presentare il suo libro Io ci sono, scritto a quattro mani con la giornalista del Corriere della sera Giusi Fasano.
Luca Varani, che in carcere ha tentato anche il suicidio, è stato condannato con rito abbreviato a 20 anni di reclusione per tentato omicidio e stalking; a 14 anni di galera, invece, i due albanesi, Altistin Precetaj e Rubin Talaban, autori materiali dell'aggressione.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso