Scuola Stranieri 140917164946
RECORD 17 Settembre Set 2014 1630 17 settembre 2014

Padova, scuola multietnica: su 66 alunni una sola bimba italiana

Primato di iscritti stranieri nella materna Quadrifoglio di Arcella. Ma è polemica.

  • ...

Secondo i dati del ministero dell'Istruzione sono 740 mila i nuovi iscritti stranieri nelle scuole italiane.

Il nuovo anno scolastico, iniziato quasi in tutta Italia lunedì 15 settembre, ha già fatto registrare un numero un numero record di nuovi iscritti stranieri: 740 mila secondo gli ultimi dati previsionali del ministero dell'Istruzione.
Il primato nel primato è stato raggiunto nella scuola materna statale Quadrifoglio di Arcella, quartiere di Padova, dove su un totale di 66 ragazzi solo una bambina è italiana.
Sulla scelta dell'istituto è subito nata una polemica, con la madre della bambina che non ha esitato a denunciare la sproporzione e a criticare i dirigenti scolastici.
LETTERA DI PROTESTE AL SINDACO. La signora Eleonora Baccaro, come riportato da Il Mattino di Padova, ha scritto al sindaco Massimo Bitonci e in attesa di una risposta precisa che la sua protesta non è legata a motivi razziali ma alla preoccupazione che la bambina non possa essere indirizzata verso un cultura cristiana. Una preoccupazione condivisa dalle sei insegnanti che hanno lamentato l'assenza di mediatori linguistici e culturali e hanno denunciato le difficoltà di rapportarsi con genitori che spesso non parlano neanche l'italiano.
LA MADRE DELLA BIMBA ITALIANA: «INTEGRAZIONE AL CONTRARIO». La protesta, ha specificato la signora, «non ha per niente una base di razzismo o d'intolleranza nei confronti di chi arriva da lontano». La preoccupazione è di natura culturale e pedagogica. Per la mamma si tratta di «un'integrazione al contrario», con la sua bambina costretta, in qualche modo, ad adattarsi alle altre culture e a rinunciare, ad esempio, alle recite tipiche del periodo natalizio. «Non ha nessun tipo di fondamento scientifico aver messo in piedi una scuola dove c’è un solo bambino italiano», ha sottolineato la signora Baccaro.

Correlati

Potresti esserti perso