Droga 140918131301
RICERCA 18 Settembre Set 2014 1310 18 settembre 2014

Droga in Italia, la mappa del consumo

Cannabis a Firenze. Eroina a Cagliari. E coca a Napoli. Ogni capoluogo ha la sua.

  • ...

Cannabis a Firenze e Nuoro, eroina a Cagliari, ketamina a Bologna e Torino, cocaina a Napoli. Insomma, ogni città ha la sua droga.
A elaborare la mappa del consumo di droghe è stato, nella sua relazione annuale al parlamento, il Dipartimento politiche anti-droga della presidenza del Consiglio dei ministri. Che ha monitorato, nei principali centri urbani del nostro Paese, l'utilizzo da parte degli adulti tra i 15 e i 64 anni, utilizzando i dati dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri che ha analizzato i residui di sostanze presenti nelle acque reflue.

Prendendo in considerazione cannabis, cocaina, eroina, allucinogeni e stimolanti, il Dipartimento politiche anti-droga ha evidenziato le diverse tendenze tra le 17 città prese in considerazione, pur sottolineando in linea generale che dal 2010 «per tutte le sostanze considerate si conferma la tendenza alla contrazione del numero di consumatori, anche se con intensità minore rispetto al decremento del periodo precedente».

Per esempio, Firenze e Nuoro consumano 75 dosi giornaliere di cannabis ogni 1.000 abitanti. Mentre nell'Italia Nordorientale - per esempio Verona, Bologna e Gorizia - ma pure nell'Italia centrale - Terni e Firenze - così come in Sardegna - Cagliari - c'è un forte ricorso all'eroina. Che è meno utilizzata nel Sud del Paese e in Sicilia.

Discorso diverso per il consumo di ketamina: la sostanza è utilizzata soprattutto nell'Italia del Nord (Firenze, Bologna e Torino) e del Centro. Nel Meridione l'unico centro coinvolto dalla sostanza è Potenza.

In pole per l'uso di cocaina ci sono invece Firenze e Napoli (nove dosi giornaliere per 1.000 abitanti), seguite da Milano, Torino, Bologna, Roma e Bari, ferme a cinque-sei dosi al dì.

Correlati

Potresti esserti perso