Quattro Medici Trasportano 140910114134
RISCHIO CONTAGIO 18 Settembre Set 2014 2152 18 settembre 2014

Onu: l'Ebola minaccia la pace e la sicurezza

Operatori uccisi a colpi di machete. Via alla missione d'emergenza.

  • ...

Quattro medici trasportano il cadavere di una vittima di ebola.

L'Ebola non è solo un'epidemia, non è solo un'emergenza sanitaria, ma è «una crisi umanitaria, sociale, economica, e una minaccia per la pace e la sicurezza internazionale». Lo ha detto il direttore dell'Oms, Margaret Chan, nel corso della riunione del Consiglio di sicurezza Onu, che ha adottato all'unanimità una risoluzione per espandere la risposta globale alla diffusione di Ebola in Africa occidentale, chiedendo di non isolare i Paesi colpiti. Tra i co-sponsor del documento c'è anche l'Italia.
Intanto s'è appreso che in un villaggio della Guinea, uno dei tre Paesi al centro dell'epidemia, sette operatori in missione di sensibilizzazione sui rischi sanitari sono stati assassinati a colpi di machete.
ASSISTENZA URGENTE. Nel documento dell'Onu si chiede agli Stati membri di «fornire assistenza urgente, compresi ospedali da campo e personale». I Quindici invitano inoltre gli Stati membri ad abolire le restrizioni sui viaggi e alle frontiere imposte a causa di Ebola, che contribuiscono ad un ulteriore isolamento dei Paesi colpiti. Anche le compagnie aeree e navali vengono invitate a mantenere i collegamenti con tali Paesi.
USA: SERVE UNA RISPOSTA UNITARIA. «Senza un decisivo aumento della nostra risposta alla diffusione di Ebola, il numero di individui infetti dovrebbe raddoppiare ogni due settimane», ha detto l'ambasciatrice americana al Palazzo di Vetro, Samantha Power. «Questa sfida supera di gran lunga le capacità di ogni Nazione singola, ci deve essere una operazione unitaria».
MASSACRI IN GUINEA. Il fenomeno del rifiuto opposto da parte della popolazione di Paesi africani colpiti alla lotta al virus s'è però trasformato in follia omicida: nel villaggio guineano di Womè, sette operatori sono stati massacrati a colpi di machete o di arma da fuoco, come ha reso noto il governo di Conacry, spiegando che la popolazione del villaggio è fuggita.
Nel frattempo è stato convocato dall'Onu un vertice dei capi di Stato e di governo per discutere l'emergenza Ebola il 25 settembre, durante l'Assemblea generale delle Nazioni unite, cui dovrebbe partecipare anche il presidente americano, Barack Obama.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso