Rapina Villa 140919151706
CRONACA 19 Settembre Set 2014 1517 19 settembre 2014

Abruzzo, in una villa rapina stile 'Arancia meccanica'

Quattro malviventi incappucciati hanno immobilizzato moglie e figli e pestato a sangue il capofamiglia.

  • ...

Momenti di terrore durante una rapina in una villa di Monticchio (L'Aquila).

Momenti di terrore per una famiglia abruzzese rapinata nella propria casa.
La sera del 18 settembre intorno alle 21, nella frazione aquilana di Monticchio, quattro persone si sono introdotte forzando una piccola finestra laterale nella casa di un funzionario comunale.
CAPOFAMIGLIA PESTATO A SANGUE. In perfetto stile 'Arancia Meccanica', i malviventi hanno immobilizzato la moglie e due figli, legandoli e mettendo loro dei cerotti alla bocca, poi hanno pestato a sangue l'uomo, per farsi dire dove fosse la cassaforte.
Nella villa, però, non c'era nessuna cassaforte: dopo un quarto d'ora di minacce, i banditi hanno ceduto, 'accontentandosi' di rubare un Rolex, un bracciale d'oro e qualche banconota da un portafoglio.
A dare l'allarme è stata la donna. Il marito, che aveva perso conoscenza, è stato immediatamente ricoverato presso l'ospedale dell'Aquila San Salvatore, ma le sue condizioni non destano preoccupazioni.
NON VI È TRACCIA DEI BANDITI. La squadra mobile ha immediatamente fatto partire le indagini, anche se dei quattro banditi sinora non vi sono tracce: sarebbero scappati a piedi, approfittando del buio della zona, e avrebbero raggiunto un'auto che li aspettava in un luogo vicino. Secondo le testimonianze della donna (l'uomo non sembrerebbe ricordare nulla della rapina), tre dei malviventi erano incappucciati, mentre uno era a volto scoperto, armato di pistola. I componenti del gruppo sarebbero di nazionalità straniera.


Correlati

Potresti esserti perso