Cristina_Acidini
CRONACA 22 Settembre Set 2014 1430 22 settembre 2014

Firenze, dimissioni per soprintendente Musei

Acidini è indagata per abuso d'ufficio assieme al direttore dei Musei Vaticani.

  • ...

Cristina Acidini.

Passo indietro al vertice dei musei di Firenze. La sovrintendente del Polo museale fiorentino, Cristina Acidini, si è dimessa.
A suo carico sono state aperte due inchieste, una alla Corte dei Conti e una della Procura di Firenze.
DECISIONE PER RIFORMA. La decisione, ha spiegato, «scaturisce dalla valutazione dei probabili effetti della riforma in itinere» visto che «nel futuro assetto di soprintendenze e musei non è prevista una posizione paragonabile alla mia» e non per le «inchieste a mio carico».
In una nota la Acidini ha spiegato di aver rassegnato il suo incarico il 5 settembre 2014 e di essere «Iin attesa dell'accettazione delle dimissioni».
La dirigente ha confermato in ogni caso lei stessa l'esistenza delle due inchieste a suo carico. In particolare a Firenze la Procura indaga per abuso d'ufficio.
INDAGATA PER ABUSO D'UFFICIO. In base a quanto si è appreso l'indagine penale per abuso di ufficio riguarda l'individuazione della compagnia per la copertura assicurativa delle opere quando vengono portate all'estero.
INDAGATO ANCHE DIRETTORE MUSEI VATICANI. Nell'inchiesta è indagato anche il direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci, accusato anche lui di abuso d'ufficio.
Paolucci è entrato nell'inchiesta in qualità di ex sovrintendente al Polo museale di Firenze.
CONVENZIONE CON ASSICURAZIONE. L'indagine riguarda una convenzione stipulata da Paolucci con l'assicurazione Axa-art per la 'copertura' assicurativa durante i trasporti di opere d'arte del polo fiorentino date in prestito all'estero.
L'indagine sarebbe nata da un esposto.

Correlati

Potresti esserti perso