Il presidente americano Barack Obama a bordo del suo aereo.
MINACCIA 23 Settembre Set 2014 2339 23 settembre 2014

Allerta Usa: gli jihadisti pensavano a bombe sugli aerei

Il progetto era in fase avanzata. Ordigni dentro dentifricio, abiti, pc e cellulari.

  • ...

Il presidente americano Barack Obama a bordo del suo aereo.

Il piano degli jihadisti di Khorasan era quello di far rivivere agli Usa un incubo simile all'11 settembre. Colpire l'America e l'occidente anche con bombe sugli aerei di linea.
Negli Stati Uniti l'allerta è stata elevata ai massimi livelli in tutte le principali città e ovunque ci siano obiettivi considerati sensibili.
L'amministrazione Obama continua però a sottolineare come al momento non ci siano minacce specifiche.
Il timore degli 007 è che scattino delle azioni «di rappresaglia» che colpiscano cittadini e interessi americani e occidentali negli Stati Uniti o in giro per il mondo.
ALFANO: «ALLARME ALTO». In Italia anche il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, lo ha confermato: «La minaccia è seria e il livello di allarme è alto. Non trascuriamo nessun dettaglio, nemmeno il più tenue, ma non c'è una precisa indicazione di minaccia specifica», ha detto a Ballarò.
Fonti dei servizi americani hanno spiegato che una delle opzioni sul tavolo dei terroristi era quello di far saltare in aria voli di linea con dentifrici-bomba o con abiti-bomba.
O ancora con laptop e smartphone trasformati in micidiali ordigni.
E i piani erano «in uno stadio oramai avanzato», «in una fase finale», messi già a punto nei dettagli.
ATTENZONE AI LUPI SOLITARI. Per questo non si poteva più attendere per agire contro un gruppo che, a differenza dell'Isis e degli altri ribelli siriani - hanno chiarito gli esperti - non ha come obiettivo la conquista di territori o la caduta del regime di Assad, ma proprio quello di organizzare attacchi verso l'occidente.
La principale minaccia resta comunque quella legata ai cosiddetti 'lupi solitari': persone che non hanno alcun legame diretto con le organizzazioni del terrorismo islamico, ma che agiscono sull'onda dell'infatuazione per il messaggio propagandistico che i jihadisti continuano a veicolare in maniera incessante, soprattutto attraverso il web.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso