Palermo Guardia Costiera 140815171958
CRONACA 23 Settembre Set 2014 1250 23 settembre 2014

Peschereccio affonda a largo di Trapani

Recuperato il cadavere di uno dei passeggeri. Ci sono ancora due dispersi.

  • ...

Una banca della guardia costiera.

Tragedia al largo delle coste trapanesi. Un peschereccio mazarese è affondato nelle acque di fronte Petrosino. Il cadavere di uno dei cinque componenti l'equipaggio del motopesca, battezzato «Tre fratelli», è stato recuperato da una motovedetta della guardia costiera a circa quattro miglia da Capo Feto.
DUE PERSONE IN SALVO. Secondo la Capitaneria di Porto di Palermo, che sta coordinando le operazioni, vi sarebbero ancora due dispersi mentre altre due persone sono state tratte in salvo.
Il 'Tre fratelli' è un piccolo motopesca di circa 6,5 metri di lunghezza. Il proprietario, tre figli e un loro amico erano impegnati in una battuta al largo di Capo Feto, davanti al litorale tra Marsala e Mazara del Vallo.
NAUFRAGIO A MEZZANOTTE. Secondo il racconto dei due superstiti, raccolti intorno alle 7.30 da un altro peschereccio, il naufragio sarebbe avvenuto dopo la mezzanotte. Durante il recupero delle reti, che probabilmente si erano impigliate sui fondali, il verricello ha portato in trazione l'imbarcazione che si è capovolta.
Per circa due ore i cinque marinai, finiti in mare, sono riusciti a tenersi in contatto nonostante l'oscurità. Poi i due sopravvissuti hanno perso di vista gli altri tre componenti dell'equipaggio.

Correlati

Potresti esserti perso