Isis Miliziani 140828131737
ALLARME 24 Settembre Set 2014 1609 24 settembre 2014

Isis, mai così tanti terroristi dall'Europa

De Kerkhove: «Flusso enorme, una vera minaccia per la comunità internazionale».

  • ...

Donne armate appartenenti all'Isis.

Il fenomeno del flusso dei 'foreign fighters' dall'Europa in Siria «è enorme» e «non è mai stato così grande prima d'ora». A dichiararlo è stato Gilles De Kerkhove, coordinatore dell'antiterrorismo europeo, in un'audizione davanti alla Commissione esteri del parlamento europeo. L'Isis, ha aggiunto, è «una vera minaccia per la comunità internazionale».
«SEMPRE PIÙ DONNE». Ci sono «sempre più donne» tra gli oltre 3 mila europei che partono da una decina di Paesi Ue, tra cui l'Italia, per unirsi ai gruppi armati in Iraq e Siria. Facendo l'esempio del Belgio, De Kerkhove ha affermato che «il 18% dei fighters sono donne», le cui motivazioni vanno dal seguire mariti e compagni ad assumere compiti logistici se non di combattimento in prima linea.
«AL QAEDA PUÒ COLPIRE». «È possibile che al Qaeda possa organizzare un attentato per dimostrare che esiste ancora», ha poi aggiunto De Kerkhove, sottolineando il fenomeno di «concorrenza» tra la stessa al Qaeda e l'Isis, organizzazione che ha definito forte di «31 mila guerrieri, in grado di controllare acqua e petrolio» e «in grado di finanziarsi con due milioni di dollari al giorno grazie agli affari illeciti sul petrolio».
«NEW YORK MAI COSÌ A RISCHIO DAL 2001». A sottolineare i rischi che corre il mondo occidentale anche il capo della polizia di New York, Bill Bratton, secondo cui «siamo in uno dei periodi più pericolosi mai visti dall'11 settembre di 13 anni fa». Per Bratton, «la minaccia terroristica in questo Paese, in questa città, è destinata sfortunatamente ad aumentare nelle prossime settimane e nei prossimi mesi».

Correlati

Potresti esserti perso