Scuola Violenze Maltrattamenti 140924174551
INCHIESTA 24 Settembre Set 2014 1715 24 settembre 2014

Sapone in bocca a bimbo per le bestemmie

Ravenna: maestra di scuola materna indagata per le punizioni in aula.

  • ...

Indagine per maltrattamenti ad un alunno in una scuola del Ravennate.

Sapone in bocca per lavare le bestemmie, strattoni, scappellotti e punizioni in uno stanzino. È il presunto scenario in ragione del quale la procura ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di una maestra di una scuola materna del Ravennate di ispirazione cattolica. Secondo quanto anticipato dalla stampa locale, la donna deve rispondere di maltrattamenti aggravati e sequestro di persona nei confronti di un bambino.
Il fascicolo era stato aperto quando il bimbo, afflitto da un evidente problema comportamentale, passando dalla materna alle elementari, aveva in buona sostanza chiesto alle nuove maestre se l'avrebbero picchiato nel caso avesse disubbidito. Poco dopo il piccolo era stato sentito sia in questura alla presenza di psichiatri sia in incidente probatorio in un contesto protetto.
UDIENZA IL DICEMBRE. Nel rito abbreviato condizionato davanti al giudice per le udienze preliminari (gup) Rosella Materia, l'indagata ha ribadito di essere estranea a tutte le accuse mosse. La scuola ha sempre difeso il suo operato. L'udienza è stata aggiornata a metà dicembre, quando è previsto che vengano sentiti tutti i consulenti delle parti per valutare l'attendibilità del racconto del bimbo.

Correlati

Potresti esserti perso