Sigarette
NOVITÀ 25 Settembre Set 2014 2245 25 settembre 2014

Francia, in arrivo pacchetti di sigarette senza logo

Primo Paese in Ue. Obiettivo scoraggiare la diffusione del fumo tra i giovani.

  • ...

Pacchetti di sigarette.

Stessa taglia, colore e grafica: la Francia è il primo Paese europeo ad adottare i pacchetti di sigarette 'neutri', ideati nel 2012 in Australia. Lo ha annunciato il 25 settembre il ministro della Salute, Marisol Touraine, presentando le misure del piano antifumo che mira a ridurre il numero di fumatori del 10% in 5 anni. «Non possiamo più rassegnarci», ha detto la Touraine, rimarcando con dispiacere che il consumo di tabacco aumenta in Francia dal 2005 e nel Paese si contano ormai 13 milioni fumatori e 73 mila morti l'anno legate al fumo, «l'equivalente di un incidente aereo al giorno». «L'obiettivo ambizioso« - ha proseguito - «è che i bambini che nascono oggi siano la prima generazione senza tabacco».
MENO ATTRAENTE TRA I GIOVANI. Tra punti più importanti del piano antifumo c'è l'introduzione nel mercato francese di pacchetti di sigarette senza logo o segno distintivo, per rendere il prodotto meno attraente, soprattutto tra i giovani. Saranno tutti uguali, con la stessa taglia, lo stesso colore e la stessa grafica, indipendentemente dalla marca. I messaggi sanitari come «Il fumo uccide» e le immagini choc sui danni provocati dal fumo occuperanno il 65% della superficie del packaging (e non solo il 30% come previsto attualmente).
FUMO VIETATO IN AUTO. Inoltre, sempre in base al nuovo piano, fumare sarà vietato nei luoghi pubblici frequentati dai bambini e nelle automobili che trasportano bimbi di meno di 12 anni per limitare l'esposizione dei più piccoli al tabacco. Anche la sigaretta elettronica sarà vietata in alcuni luoghi pubblici frequentati da minori, come le scuole, i mezzi pubblici e i posti di lavoro collettivi. «Per un giovane che non ha mai fumato» - ha ammonito il ministro - «la e-cig potrebbe diventare una porta d'accesso al fumo». Il governo prevede di limitare in tempi brevi la pubblicità per la sigaretta elettronica e di vietarla definitivamente il 20 maggio 2016, come previsto dalla normativa europea. Infine il divieto di fare pubblicità alle sigarette sarà esteso anche ai punti vendita.

Correlati

Potresti esserti perso