Skype 140430143756
GIRO DI VITE 25 Settembre Set 2014 0948 25 settembre 2014

Russia, un progetto di legge per colpire Skype

Il governo di Mosca vuole bloccare le comunicazioni via internet.

  • ...

Skype ha introdotto le videochiamate di gruppo gratuite.

Skype torna a rischio in Russia. Del resto, non è un mistero che il Cremlino si stia muovendo per controllare il flusso di comunicazioni via internet, in particolare quello con server occidentali.
Il deputato liberal-democratico Iaroslav Nilov ha presentato un progetto di legge che abolirebbe il vantaggio economico di telefonare via Skype o con altri operatori Ott (over the top content), che cambiando il numero telefonico fanno identificare agli operatori del settore le chiamate come locali e non a lunga distanza.
DIVIETO DI CHIAMARE I NUMERI. Il progetto di legge vieterebbe di cambiare numeri telefonici nelle chiamate via internet, che i servizi segreti non possono «tracciare».
L'obiettivo, ufficialmente, è quello di contrastare terrorismo, trafficanti di droga, truffe, garantire la trasparenza dei servizi (spesso l'utente non può vedere il numero da cui è chiamato) ed evitare le perdite degli operatori telefonici, che secondo Rbk ammonterebbero a 90 miliardi di rubli (2,3 miliardi di dollari) o circa il 10% dei loro ricavi.
RINVIATO A OTTOBRE. Ma molti temono che di fatto si tratti di un modo per bandire Skype (controllata da Microsoft) e in genere la telefonia Ip. Il progetto di legge, che doveva essere esaminato il 25 settembre, è stato così rinviato ad ottobre per le polemiche sollevate sui media. Il parlamento russo ha già approvato nei mesi scorsi una legge che obbliga tutte le società di comunicazione online, comprese quelle straniere, a conservare sul territorio russo ogni dato personale degli utenti, a pena di chiusura. Nel mirino, quindi, anche giganti come Google (Gmail), Twitter, Facebook e Microsoft.

Correlati

Potresti esserti perso