Flavio Tosi 140927125603
ANIMALI 27 Settembre Set 2014 1250 27 settembre 2014

Veneto, Tosi autorizza a uccidere i lupi: la Forestale lo denuncia

Il leghista ha autorizzato a sparare a due esemplari. Ma ora è accusato di «abbattere una specie protetta».

  • ...

Il sindaco di Verona, Flavio Tosi.

Un'ordinanza a firma Flavio Tosi autorizza i residenti di Verona a «sparare» e «abbattere» i lupi. La motivazione? «Danneggiano gli allevamenti» e mettono «in pericolo» la città. Ma subito è scattata la polemica. Con conseguente scontro con il Corpo forestale dello Stato.
TOSI DENUNCIATO. Secondo quanto raccontato da La Repubblica, il sindaco della Lega Nord ha messo nel mirino una coppia di animali (Giulietta e Slavc) che vive tra le valli del parco naturale della Lessinia, alle porte della città amministrata da Tosi che, oltre a essere sindaco di Verona è anche presidente di Federcaccia Veneto. Ma la Forestale non ha gradito la scelta del rappresentante del Carroccio e ha depositato alla procura di Verona una notizia di reato contro il sindaco. L'accusa? «Autorizzazione di abbattimento di specie protetta».
DANNI AGLI ALLEVATORI. Dietro la decisione di Tosi, però, c'è il pressing di Coldiretti: l'associazione di agricoltori ha chiesto l'abbattimento dei lupi per contenere «l'attacco al bestiame», fenomeno che, a quanto è stato spiegato, avviene «quotidianamente nella parte centrale dell'altopiano veronese e che aggrava sempre più la condizione degli allevatori».
ANIMALI SOTTO STRESS. Sempre secondo Coldiretti, infatti, introdurre i lupi in questa zona è «come portarli all'interno di un grande recinto di animali», visto che nel territorio «si concentra il 50% del patrimonio bovino e ovino del Veneto». Quindi «lo stress per gli assalti riduce la produzione di latte e causa aborti».
PROTEGGERE I BAMBINI. Dopo lo scontro con la Forestale, Tosi ha replicato dicendo di pensare «ai bimbi e alle famiglie della città»: «Verona ha anche un territorio montano», ha precisato il sindaco, «non sono tranquillo per i giovanissimi che la mattina e la sera attendono lo scuolabus. Nessuno mi garantisce che il lupo non apprezzi anche questo tipo di prede». Ecco perché ha deciso di autorizzare «l'abbattimento degli esemplari che si avvicinano ai centri abitati». Ma le polemiche sono appena iniziate.

Correlati

Potresti esserti perso