Giappone 140928092422
CALAMITÀ 28 Settembre Set 2014 0922 28 settembre 2014

Giappone, sull'Ontake 30 vittime

I corpi non danno segni di vita.

  • ...

L'eruzione del vulcano Ontake in Giappone.

Uccisi dal vulcano risvegliato. Manca ancora la conferma ufficiale, ma per i trenta escursionisti recuperati sul vulcano Ontake, nel Giappone centrale, potrebbero non esserci più speranze. I corpi non presentano 'segnali vitali' e i soccorritori hanno parlato di «arresto cardiaco e respiratorio». Anche se le autorità non hanno ufficializzato la morte dei 30, e hanno detto che sono quattro i morti confermati.. Il percorso dell'Ontake, risvegliatosi improvvisamente con un'esplosione e poi la fuoriuscita di cenere e sassi, è uno degli itinerari naturalistici più popolari in Giappone nel periodo autunnale tra gli appassionati di escursionismo.
BLOCCATI NEI RIFUGI. Tanto che sabato 27 settembre, poco più di 230 persone sono tornate a valle, mentre un'altra quarantina, ha riferito la tivù pubblica Nhk, è rimasta bloccata in quattro rifugi sparsi sulle pendici del vulcano, il secondo più alto del Giappone con i suoi 3.067 metri,
Oltre 550 persone, tra vigili del fuoco, polizia e militari delle orze di Autodifesa, sono impegnati in una operazione di soccorso su vasta scala e in condizioni difficili, visto che il vulcano sta proseguendo da quasi 24 ore la sua attività eruttiva anche se di minore entità dopo l'esplosione iniziale. Le operazioni sono ripartite in mattinata dopo il rallentamento di sabato 28 per i timori di nuove eruzioni e per l'emissione di gas tossici.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso