Domnica Cemortan 140929130148
APPELLO 29 Settembre Set 2014 1300 29 settembre 2014

Concordia, ultimatum di Domnica a Schettino: «Di' la verità o parlo io»

Da Facebook la moldava si dice pronta a svelare quanto accadde nella tragedia.

  • ...

Domnica Cemortan.

È un vero e proprio ultimatum, quello lanciato a Francesco Schettino da Domnica Cemortan.
La ballerina moldava, che era nella plancia della Costa Concordia al fianco del comandante la notte in cui la nave da crociera naufragò, ha deciso di parlare. Ma solo nel caso in cui Schettino non vorrà chiarire quanto accaduto.
«Ti do sei giorni per dire la verità su quello che è successo immediatamente dopo aver dato l’annuncio di abbandono della nave. Solo sei giorni!», ha scritto Cemortan sulla sua pagina Facebook mercoledì 24 settembre.
SCHETTINO CHIARISCA. A riferirlo è il sito Oggi.it che ha dato voce alla ballerina, finita sui media per la sua relazione con l'ormai ex comandante e che ha precisato di star raccogliendo in un libro l'esatta versione dei fatti.
Insomma, Schettino deve spiegare quanto accaduto. E deve farlo in fretta. Perché martedì 30 settembre scade l'ultimatum di Domnica, la quale è pronta a prendere la parola.
PARLA DOMNICA. Stando alle ricostruzioni del settimanale, che ha intervistato la ballerina, Cemortan potrebbe precisare cosa davvero accadde quella notte.
Dopo aver dato l'annuncio di abbandono della nave, è la versione di Oggi, Schettino sarebbe salito al ponte 11 della Concordia insieme con la ballerina e il maître Ciro Onorato, per controllare la dritta dell'imbarcazione. Ma qualcosa, secondo Domnica non torna.
TEMPO DELLA VERITÀ. «Cosa siamo andati a fare lassù?», s'è chiesta la donna. «Perché non si fece accompagnare da altri ufficiali o sottufficiali? Perché chiese di seguirlo solo a me, che mi occupavo di accogliere gli ospiti russi e Ciro Onorato, il maître, che a bordo si occupava di ristorazione? Cosa potevamo capire noi delle condizioni della nave?», sono le domande cui Schettino dovrebbe rispondere.
Quindi Cemortan ha precisato di avere una sua versione dei fatti ed è pronta a spiattellarla. Sempre che l'ex comandante della Costa Crociere non voglia rispondere all'appello.

Correlati

Potresti esserti perso