Quattro Medici Trasportano 140910114134
NORD AFRICA 30 Settembre Set 2014 1537 30 settembre 2014

Ebola, Unicef: «Più di 3.700 bambini orfani»

Il direttore generale: «Vengono respinti dai familiari, hanno bisogno di aiuto».

  • ...

Quattro medici trasportano il cadavere di una vittima di ebola.

Sono almeno 3.700 i bambini che hanno perso uno o entrambi i genitori in Guinea, Liberia e Sierra Leone a causa del virus Ebola. Questo lo sconcertante dato reso noto dall'Unicef, relativo ai Paesi più colpiti dall'epidemia che, da marzo 2014, sta mietendo centinaia di vittime ogni mese.
«SPESSO ABBANDONATI DAI FAMILIARI». Secondo Michel Fontaine, direttore generale dell'Unicef per l'Africa occidentale e centrale, molti piccoli orfani di Ebola sono respinti dai membri della loro famiglia e vivono in condizioni «precarie». Fontaine è reduce da un viaggio nei tre Paesi colpiti dall'epidemia che ha già causato piu'ù di 3 mila morti da marzo scorso.
«IL LORO NUMERO RISCHIA DI RADDOPPIARE». Il bilancio delle vittime del virus di Ebola in Guinea, Liberia, Sierra Leone aumenta ogni giorno: i dati sembrano indicare che anche il numero di bambini orfani sia «salito nelle ultime settimane e rischia di raddoppiare entro metà ottobre». «Questi bambini», ha continuato Fontaine, «hanno bisogno di attenzioni particolari, ma molti si sentono indesiderati e anche abbandonati. In generale è la famiglia allargata che si fa carico dei bambini orfani, ma in alcune comunità la paura del virus di Ebola si impone a scapito dei legami familiari».
RICEVUTO IL 26% DEI 988 MILIARDI CONTRO EBOLA. Secondo l'Unicef, la grande maggioranza dei bambini colpiti dal virus non dispone delle cure mediche adeguate, di acqua e di cibo. «Abbiamo bisogno di più coraggio, creatività e di molte, molte risorse», ha affermato il Fontaine. Finora le Nazioni Unite hanno ricevuto il 26% dei 988 miliardi di dollari richiesti alla comunità internazionale per finanziare la lotta all'Ebola.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso