Luigi Magistris 141003062106
GIUSTIZIA 3 Ottobre Ott 2014 0620 03 ottobre 2014

America's Cup, De Magistris ancora nei guai

Il sindaco di Napoli verso il rinvio a giudizio per gli appalti delle regate. Coinvolto anche Caldoro.

  • ...

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Non bastava la condanna in primo grado nel processo legato all'inchiesta Why not. Con conseguente sospensione dal ruolo di sindaco di Napoli per effetto della legge Severino, per Luigi De Magistris. Ora il leader del Movimento arancione s'è ritrovato accusato di abuso d'ufficio per presunte irregolarità per le regate dell'America's Cup nella sua città e rischia di finire nuovamente sotto processo. Con lui potrebbe esserci il governatore della Campania Stefano Caldoro.
Ma sono indagati anche Claudio De Magistris, fratello del sindaco, il suo capo gabinetto Attilio Auricchio e l'ex presidente di Confindustria Napoli Paolo Graziano.
«DEMOCRAZIA MALATA». Intanto, il sindaco sospeso, prima di apprendere della chiusura delle indagini, s'è sfogato precisando di star «subendo un atto grave e ingiusto», arrivando ad attaccare pure governo e Quirinale. «La mia sospensione», ha spiegato De Magistris, «durerà al massimo tre o quattro mesi». E ha puntualizzato di aver già fatto appello per «essere assolto nel merito». Quindi il primo cittadino di Napoli, che ha dovuto cedere il ruolo al suo vice Tommaso Sodano pur non rinunciando agli appuntamenti pubblici, ha lanciato un appello: «Attenti», ha detto, «che la democrazia malata diventi regime. Lo Stato è intriso di corruzione. Le mafie sono entrate, in parte, nelle istituzioni».

Articoli Correlati

Potresti esserti perso