Immigrati 140628113921
MEDITERRANEO 5 Ottobre Ott 2014 1159 05 ottobre 2014

Immigrazione, Reggio Calabria: arrestato presunto scafista

Al comando di un barcone con 373 persone. A Catania sbarcati altri 600 salvati da Mare Nostrum.

  • ...

Lo sbarco di alcuni immigrati durante l'operazione Mare Nostrum.

Mohamad Ali Zouali, cittadino tunisino di 24 anni, è stato fermato dagli agenti della squadra mobile di Reggio Calabria perché ritenuto lo scafista di parte dei 1.789 immigrati soccorsi dalla nave della Marina Militare San Giusto, sbarcati sabato 4 ottobre. Zouali, secondo le testimonianze di alcuni migranti, ha comandato un barcone di circa 15 metri, con a bordo 373 persone. Il viaggio ha avuto inizio dalla costa libica, e a quanto pare i migranti hanno dovuto pagare dai 3 ai 4 mila dollari per il 'biglietto'.
CACCIA AI COMPLICI. Le indagini della squadra mobile sono state dirette dalla Procura di Reggio Calabria. Zouali è accusato di associazione a delinquere, ingresso illegale nel territorio italiano, aver sottoposto i migranti a pericolo per la loro vita e averli sottoposti a trattamento inumano o degradante. Le indagini adesso puntano all'identificazione degli organizzatori, dei finanziatori e degli altri complici.
ALTRI 600 SALVATI E SBARCATI A CATANIA. A Catania intanto è approdata la nave Sfinge della Marina Militare, con a bordo altri 594 migranti salvati nel Canale di Sicilia grazie all'operazione Mare Nostrum. Sul posto stanno operando le forze dell'ordine e le organizzazioni di soccorso, coordinate dalla prefettura. Indagini sono in corso per identificare eventuali scafisti.

Correlati

Potresti esserti perso