Papa Francesco 141006100618
CHIESA 6 Ottobre Ott 2014 1005 06 ottobre 2014

Sinodo, papa Francesco: «Sulla famiglia serve parlare chiaro»

L'invito del pontefice ai vescovi: «La mia presenza è una garanzia per tutti».

  • ...

Papa Francesco.

Papa Francesco non ha usato mezze parole per aprire i lavori del sinodo straordinario sulla famiglia.
Il pontefice ha indicato come condizione per una vera «sinodalità» il «parlare chiaro» e «dire tutto ciò che si sente», e «al tempo stesso ascoltare e accogliere con cuore aperto ciò che dicono i fratelli». Queste le premesse dell'incontro in Vaticano.
PARLARE E ASCOLTARE. Aprendo i lavori, il papa ha precisato che si tratta i «due atteggiamenti attraverso cui si esercita la sinodalità sono parlare con libertà e franchezza e ascoltare con umiltà».
Poi Francesco ha invitato i vescovi a non aver paura di tali atteggiamenti, giacché il sinodo «si svolge cum Petro e sub Petro», e la presenza del papa è garanzia per tutti.
CONFRONTO APERTO. «È una grande responsabilità», ha aggiunto il successore di Benedetto XVI, «portare le problematiche delle chiese locali, per camminare in quella via che è il vangelo della famiglia».
Quindi, il papa ha raccontato che «dopo l'ultimo concistoro, a febbraio 2014 nel quale si è parlato di famiglia» un cardinale gli ha riferito che «alcuni cardinali non hanno avuto il coraggio di dire alcune cose, per timore che Francesco la pensasse diversamente»: «Questo non va bene, questo non è sinodalità, bisogna dire tutto quello che si sente, e al tempo stesso si deve ascoltare e accogliere con cuore aperto quello che dicono i fratelli».

Correlati

Potresti esserti perso