Commissione Europea 131105190511
TENSIONE 7 Ottobre Ott 2014 0800 07 ottobre 2014

Isis, manifestanti curdi all'europarlamento

Hanno chiesto solidarietà all'Ue e un incontro col presidente Martin Schulz.

  • ...

Momenti di paura all'europarlamento. Un centinaio di manifestanti curdi il 7 ottobre ha fatto irruzione nella sede del Pe a Bruxelles forzando i controlli di polizia e attestandosi al terzo piano, in un punto centrale dell'edificio.
I manifestanti chiedevano la solidarietà dell'Ue per i massacri che stanno subendo sulla loro terra.
Bloccati da un cordone formato dagli uomini della sicurezza, hanno chiesto d'incontrare il presidente dell'europarlamento, Martin Schulz.

I capigruppo socialista e democratico Gianni Pittella (S&D) e della Sinistra Unita (Gue-Ngl) Gabi Zimmer hanno espresso la loro solidarietà al gruppo di curdi. «Sottolineo», ha detto Pittella, «la nostra attenzione per la vostra lotta. Sto preparando una visita in Turchia per incontrare partiti e autorità. Vogliamo proteggere i vostri diritti e combattere contro l'Isis».
CONTRO LE VIOLENZE. «Stiamo qui per dimostrare solidarietà», ha affermato la tedesca Zimmer, «e siamo dalla vostra parte. Non possiamo accettare le violenze contro il vostro popolo. L'Unione europea deve essere dalla vostra parte».

Correlati

Potresti esserti perso