Latorre Girone 121218163344
DICHIARAZIONI 7 Ottobre Ott 2014 1702 07 ottobre 2014

Marò, Massimiliano Latorre «ha avuto un ictus non un'ischemia»

Parla la compagna: «Per questo il recupero è lento. Soffre il distacco da Girone».

  • ...

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Prosegue la convalescenza del marò Massimiliano Latorre, che si sta sottoponendo alle cure mediche dopo il malore sofferto mentre era trattenuto in India.
La sua compagna Paola Moschetti ha rivelato che il fuciliere di Marina tarantino non ha avuto «una ischemia come è stato detto, ma un ictus in una zona profonda del cervello». La donna ha aggiunto che Latorre «sta effettuando la fisioterapia e ogni giorno va in ospedale. Il recupero avviene a passi molto lenti e richiede tempi lunghi».
«MOLTO PROVATO DELLA SITUAZIONE». «Massimiliano», ha spiegato Moschetti, «sta qui con sofferenza per il distacco dal suo collega» Salvatore Girone ed è «molto provato da tutta questa situazione».
Il marò tarantino è tornato in patria per curarsi con un permesso concesso dalla Corte suprema dell'India, Paese in cui è accusato, insieme con il commilitone barese Girone, di aver ucciso due pescatori scambiandoli per pirati.
Latorre resterà in Italia quattro mesi per guarire mentre nell'ambasciata italiana a Nuova Delhi è rimasto l'altro fuciliere.
Alla domanda se il militare abbia rivisto i suoi colleghi, Moschetti ha risposto che «per ora si sta pensando solo alla sua salute e al suo recupero».
La compagna di Latorre ha raccontato che le terapie si svolgono «dalla mattina presto fino all'ora di pranzo: lui fa vari accertamenti e la fisioterapia». «Poi», ha concluso la donna «Massimiliano riposa» anche perché tutto l'iter che segue «stanca».

Correlati

Potresti esserti perso