Maltempo Genova 141010152631
SCHEDA 10 Ottobre Ott 2014 1539 10 ottobre 2014

Alluvione Genova, i precedenti

Le esondazioni del 2011 e il disastro del 7 ottobre 1970. Una tragedia già vista.

  • ...

Genova, 10 ottobre 2014.

Genova è ancora, per l'ennesima volta, prigioniera dell'acqua, del fango e delle polemiche. Nonostante, secondo gli esperti, il disastro fosse assolutamente «imprevedibile». Nella notte tra il 10 e l'11 ottobre - a pochi giorni dall'anniversario della terribile alluvione del 7 ottobre 1970 - il torrente Bisagno è esondato provocando un morto, danni ingenti alla città e la solita ridda di polemiche (guarda il video). Tanto che sui social la cittadinanza ha organizzato una manifestazione di protesta per il 18 ottobre. Parola d'ordine: #orabasta.
Purtroppo è una storia che si ripete.

4 novembre 2011: sei morti

Genova, il 4 novembre del 2011.

La memoria va al 4 novembre 2011 quando le esondazioni del torrente Fereggiano e del Bisagno provocarono la morte di sei persone. Shpresa Djala, 23 anni, le sue figlie Gioia, 8 anni, e Janissa di un anno, Angela Chiaramonte, 40 anni, Evelina Pietranera 50 anni, e Serena Costa, di 19.
UN MILIARDO DI DANNI. Tre anni dopo a essere colpita è ancora l'area della stazione Brignole, fino a via Cesarea. Nel 2011, i quartieri più colpiti furono Quezzi, Sturla, San Desiderio, San Fruttuoso, Marassi, Albaro, Quarto, Quinto, Nervi. E come oggi, scoppiarono le polemiche siulla responsabilità del disastro. I danni vennero quantificati in 1 miliardo di euro.
A finire sotto accusa la Giunta, nel mirino per non avere deciso la chiusura delle scuole. L'allora sindaco Marta Vincenzi si giustificò parlando di una «tragedia imprevedibile».
LA PROCURA CONTRO IL COMUNE. Una versione che non convinse la procura. Dopo l'apertura di un'inchiesta per disastro colposo e omicidio colposo plurimo contro ignoti, i pm contestarono la ricostruzione dell'amministrazione. I tempi dell'esondazione del rio Fereggiano erano stati falsati per fornire un alibi al ritardo degli interventi.
Il gup Carla Pastorini ha rinviato a giudizio Vincenzi per omicidio colposo plurimo, disastro, falso e calunnia. Insieme con lei, alla sbarra sono finiti Francesco Scidone, ex assessore alla Protezione civile, i dirigenti del Comune Gianfranco Delponte e Pierpaolo Cha, l'ex capo della Protezione civile Sandro Gambelli e l'ex coordinatore dei volontari Roberto Gabutti.

Spezzino e Lunigiana, 25 ottobre 2011: 12 vittime

Vernazza, il 25 ottobre 2011.

Il 2011 è stato l'annus horribilis della Liguria. Il 25 ottobre infatti una alluvione colpì la provincia di La Spezia e la Lunigiana. Le Cinque Terre - soprattutto Monterosso a mare e Vernazza - vennero distrutte dalla pioggia. I morti allora furono 12. La zona subì danni per 90 milioni.

7 ottobre 1970: 44 morti

Genova, il 7 ottobre 1970.

Ma il disastro peggiore che ha colpito la città della Lanterna resta l'alluvione del 7 ottobre del 1970. Le piogge caddero per 48 ore provocando le esondazioni del Bisagno e del Fereggiano e la piena dello Sturla Polcevera, Leira, Chiaravagna e Cantarena.
Le vittime furono 44, di cui 35 morti, otto dispersi. Oltre 2 mila gli sfollati.

Correlati

Potresti esserti perso